Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Donare latte umano, generoso gesto d’amore nei confronti dei bambini più bisognosi

Condividi

Malgrado tutte le prove scientifiche sui benefici dell'alimentazione a base di latte materno, i tassi di allattamento a livello mondiale continuano ad essere molto bassi

Molti neonati in situazioni vulnerabili non possono ricevere il latte delle loro madri, perché queste non ne producono a sufficienza, hanno qualche malattia (HIV, leucemia), si stanno sottoponendo a trattamenti farmacologici incompatibili con l’allattamento o sono morte.

Per i bambini prematuri, ad esempio, il latte materno si può considerare molto più che un alimento – è come una medicina.

Malgrado tutte le prove scientifiche sui benefici dell’alimentazione a base di latte materno, i tassi di allattamento a livello mondiale continuano ad essere molto bassi, e la sua durata media è breve per abbandono precoce.

L’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS), insieme ad altre entità internazionali, basandosi sugli studi scientifici che dimostrano i benefici del latte materno donato, incentiva da vari anni l’allattamento al seno e la creazione di Banche del Latte Umano o materna.

Cosa sono le Banche del Latte Umano?

Una banca del latte umano o materno è un centro specializzato che si incarica di raccogliere, analizzare, processare, effettuare i controlli di qualità e distribuire il latte materno ai bambini che ne hanno bisogno.

Chi aiuta la donazione del latte umano?

La Banca del Latte Umano assicura l’alimentazione con latte materno a tutti i bambini prematuri o dal peso molto basso (nati prima della 32ma settimana di gestazione o con un peso alla nascita inferiore ai 1.500 grammi) che ne hanno bisogno per prescrizione medica e non possono essere allattati dalla madre, o la cui madre non è riuscita ancora a estrarsi una quantità sufficiente di latte.

In questo modo si veglia sulla salute e la sopravvivenza di sempre più bambini in situazioni ad alto rischio. L’obiettivo finale, ogni volta che è possibile, è che poi possano essere alimentati in modo diretto o differito dalle proprie madri.

Per i bambini prematuri il latte umano ha benefici doppi

Il latte materno contribuisce a un migliore sviluppo dei neonati con basso peso che presentano qualche rischio di patologia digestiva o intestinale, deficit immunitario o una salute precaria.

È estremamente utile dopo interventi all’apparato digestivo, perché questo latte è facilmente digeribile e quindi favorisce il recupero intestinale.

Diminuisce le infezioni generalizzate gravi e combatte le necrosi intestinali, principale causa di disfunzione tra i neonati.

Chi può donare?

Possono donare tutte le donne sane che allattano che desiderano e possono farlo, quelle in cui l’allattamento è ben avviato e garantisce al loro bambino l’apporto nutrizionale sufficiente e ogni madre che ha un eccesso di latte e vuole condividerlo con coloro a cui manca.

Come si realizza la donazione?

In primo luogo si deve effettuare un’intervista con il personale della Banca del Latte Materno per conoscere l’esistenza di eventuali malattie trasmissibili o acute, abitudini tossiche e consumo regolare di medicinali.

Bisogna compiere un’analisi del sangue per escludere infezioni da epatite B, epatite C, HIV e sifilide.

Le donne in questione riceveranno tutte le informazioni necessarie.

Le madri possono poi decidere di andare alla Banca del Latte Materno più vicina per l’estrazione del latte o farlo in casa propria. Il latte viene poi portato dalle madri alla banca o può essere raccolto dal personale a domicilio.

Il latte umano della banca è sicuro?

Sì, perché c’è un grande rigore per garantire la qualità e la sicurezza del latte.

Il latte dev’essere sicuro dal punto di vista microbiologico (non deve trasmettere alcuna infezione) e tossico (non vi devono essere individuate medicine o droghe con effetti nocivi sulla salute).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.