Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché pregare fa venire sonno?

WOMAN,ASLEEP,COUCH
Shutterstock
Condividi

Chi non si è mai addormentato mentre stava pregando? È un peccato?

Quando iniziate a pregare vi viene subito sonno? O almeno iniziate a sbadigliare?

Tranquilli, è molto comune. Perfino Papa Francesco ha rivelato che a volte si addormenta mentre prega.

Ma si può fare? È peccato dormire mentre preghiamo? Perché pregare fa venire sonno?

Padre Lucas Emanuel ha parlato della questione in un programma di Rádio Aparecida.

Secondo il sacerdote, il sonno è collegato al senso di pace che offre la preghiera.

“La preghiera, di per sé, dev’essere una pratica che ci calma. Calma perché mostra la presenza confortante di Dio, che ci accoglie nelle nostre necessità. È forse per questo che viene sonno”, ha spiegato il presbitero.

Dobbiamo sentirci in colpa se ci addormentiamo mentre preghiamo? “Non si commette alcun peccato addormentandosi mentre si prega”, ha affermato il religioso. “Mia nonna diceva perfino che gli angeli finiscono la preghiera per noi”.

“Se volete avere un’esperienza di Dio esente dal sonno”, avverte, “scegliete un momento favorevole per la vostra preghiera, un momento in cui siete decisamente svegli”.

Se vi addormentate mentre state pregando, quindi, ringraziate Dio per la pace che vi sta offrendo. Non smettete di pregare pensando che vi verrà sonno; pregate e dormite. Dio ci conosce e ci accoglie.

Con informazioni del sito A12

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni