Aleteia
mercoledì 30 Settembre |
San Girolamo
For Her

Lascia che Dio ti guidi su vie che non conosci

Martha, Mary and Me | Fri Apr 26 2019

È l'alternativa al tradimento di Giuda, è la via del perdono. È il sentiero che esce dal sepolcro e su cui ci guida Gesù Risorto.

Giuda, sì, proprio lui, il traditore in persona.

Quello che fa l’amico, ma amico non è. Quello che “sono forse io?” quando già aveva pianificato tutto e cercava solo il momento perfetto. Quello del “chi inzuppa con me…”. Lui. Giuda. Semplice per noi che conosciamo la trama e il finale, ma mentre tutto ciò avveniva, mentre ancora gli apostoli non sapevano cosa sarebbe successo, il gelo calò nella stanza. “Qualcuno mi tradirà…”, qualcuno.

Capite che dramma: dieci e dico dieci persone prese dal panico perché non sapevano se sarebbero state loro. Solo uno, Giovanni, ebbe il coraggio di chiedere chi sarebbe stato. Su dodici solo lui era certo fin dentro le sue viscere, dal profondo del suo cuore, che non avrebbe mai potuto tradire. E gli altri dieci allora?

Quelli che si chiedono se sarebbero stati loro: così poco si fidavano di loro stessi, o forse sono più sinceri di quanto lo siamo noi con noi stessi? Chi può dire di non aver tradito? E non solo la propria famiglia, o il proprio marito, o il fidanzato. Chi può dire di non aver mai tradito un ideale? Chi può dire di non essersi mai approfittato di una circostanza, di un’ingiustizia? Chi può dire di aver sempre lottato contro tutto e tutti anche quando era la folla quella da affrontare? Tutti noi, tutti i giorni possiamo tradire. Possiamo essere Giuda a lavoro, a casa, con i nostri amici. Nessuno di noi è senza colpa, nessuno si salva. I nostri valori, i nostri ideali: chi può dire di non aver mai perso la rotta o di aver sempre difeso la sua fede? Quante volte i nostri valori vengono infangati da tante menzogne? Quante volte anche noi facciamo difficoltà a difenderli, con le nostre anime intossicate dalle falsità del mondo?

UPSET WOMAN
Shutterstock

Eppure questa storia di tradimenti, dei nostri tradimenti, non è solo disperazione e angoscia. Perché il tradimento più grande che possiamo fare è tradire noi stessi e non essere in grado di perdonarci. Giuda sapeva che Gesù lo avrebbe sempre amato nonostante tutto.

Eppure Giuda decide che lui non poteva più amarsi così: ci vuole tanta umiltà nell’accettare che siamo fragili che siamo creature piccole piene di desideri e di ideali molto più grandi di noi. Ci vuole coraggio per andare dal nostro fratello e dire che abbiamo sbagliato. Perché i tradimenti dei nostri amici e quelli che facciamo a noi stessi ce li leghiamo sempre al dito ricordandoli per anni. È bastato uno sguardo di Gesù per far capire a Pietro che lui valeva più delle sue debolezze. E noi? Siamo abbastanza umili da perdonare e perdonarci ogni volta che ci tradiamo?

In tutta questa triste storia, solo uno è il vincitore: Gesù, colui che ha deciso si trasformare l’atto più ignobile, il tradimento di un amico, in un finale di amore puro, quello vero, quello che non ha paura della morte.

Allora così le pagine più brutte della storia dell’umanità possono trasformarsi in coraggio e amore. Possono farci rifiorire quella passione e quel fuoco che da sempre Dio ci ha messo dentro per fare nella nostra vita cose grandi, accettando le nostre imperfezioni, i nostri difetti, i nostri errori. Accettando di non avere questa o quella dote che tanto avremmo voluto, accettando che il nostro sogno più grande può anche essere un cammino di croce. Accettando di farci guidare per vie che non conosciamo ed essere portati dove non vogliamo. La parola chiave di questo Vangelo che è la nostra vita di tutti i giorni è una sola: umiltà.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA MARTHA, MARY & ME

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
giudaperdonotradimento
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
Gelsomino Del Guercio
Parla il sacerdote che ha vinto 35mila euro a...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Oleada Joven
Lettera di Gesù a te: dalla mia croce alla tu...
LUXOR FILM FESTIVAL
Zoe Romanowsky
Un filmato potente di appena un minuto sul ma...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni