Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
News

Il Governo dello Sri Lanka si impegna a ricostruire una chiesa distrutta dai terroristi islamici

Zelda Caldwell - pubblicato il 24/04/19

I Cavalieri di Colombo promettono 100.000 dollari per aiutare “i nostri fratelli e le nostre sorelle dello Sri Lanka in questo momento di prova”

Il Governo dello Sri Lanka ha promesso di ricostruire la chiesa di Sant’Antonio, gravemente danneggiata durante gli attacchi della Domenica di Pasqua. Lo Stato Islamico ha rivendicato gli attentati, che hanno provocato più di 320 morti e centinaia di feriti.

Art News ha riferito che il Ministro della Cultura dello Sri Lanka, Sajith Premadasa, si occuperà della ricostruzione della chiesa di Colombo sotto la supervisione del cardinale Albert Malcolm Ranjith, arcivescovo di Colombo. In base al resoconto, le campagne di raccolta fondi finora hanno avuto un successo limitato.

“Stiamo [cercando di raccogliere] 600.000 euro per sostenere le vittime degli attacchi terroristici dello Sri Lanka e la ricostruzione delle chiese coinvolte. Notre-Dame ha raccolto 600 milioni di euro in appena 24 ore”, ha affermato uno dei responsabili della campagna, Jake Margrain.

I Cavalieri di Colombo si sono impegnati a donare 100.000 dollari per la ricostruzione di Sant’Antonio, della chiesa di San Sebastiano a Negombo e della chiesa di Sion a Batticaloa, anch’essere colpite.

“I Cavalieri di Colombo sono solidali con i fratelli e le sorelle dello Sri Lanka in questo momento di prova”, ha affermato Carl Anderson, cavaliere supremo dell’organizzazione caritativa cattolica, in una dichiarazione rilasciata lunedì. “Attacchi terroristici come quelli della Domenica di Pasqua sono gli atti di quanti rifiutano la santità della vita, i diritti umani e la libertà religiosa”.

“A livello globale, è ben documentato che i cristiani sono attualmente il gruppo religioso più perseguitato”, ha dichiarato Anderson. “È giunto il momento che ogni Paese compia passi concreti per proteggere le proprie minoranze, inclusi i cristiani, e fermi questa persecuzione e questo massacro”.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
attentatochiesaestremismo islamicogovernosri lankaterrorismo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni