Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 21 Giugno |
San Luigi Gonzaga
home iconStile di vita
line break icon

Come smettere di giudicare?

Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 23/04/19

Voglio un cuore pulito che non interpreti i gesti fermandosi alla superficie. Voglio andare al senso più profondo di tutto ciò che accade.

Voglio un cuore generoso che non pretenda di cercare sempre i propri desideri e di soddisfare le proprie ansie. Un cuore da bambino per poter salire sulle vette lasciando indietro il peso del mio corpo.

Un cuore docile per obbedire servendo, e per servire sorridendo la vita che Dio mi mette nelle mani.




Leggi anche:
Come fare una critica costruttiva senza giudicare l’altro?

Vorrei sognare più in grande, senza vivere attenendomi alla norma che sembra collegata alle mie ansie.

Tenendo in bilico sulla terra il desiderio più profondo di infinito che porto dentro. Senza zoppicare per la paura. Senza sospetti.

Vorrei accarezzare la vocazione sacra che Dio mi ha affidato, sapendo che sono allo stesso tempo argilla e cielo. Anima e corpo.

Sviscerando con le mie mani sporche quei desideri sacri che leggo nella carne. Senza pretendere di sapere tutto.




Leggi anche:
E se fossimo tutti impegnati a Messa a giudicare gli altri?

Vorrei sapere cosa dire in ogni momento. Ciò che bisogna fare lì dove Dio mi mette per trasformare il tempo in un grido infinito che arrivi a tante anime che sognano solo di toccare il cielo.

Dovrò aprirmi di più per lasciar entrare Dio nella mia anima. Distruggere i muri che ho costruito. Con paura, con pudore. Per proteggermi dal mondo e forse, allo stesso tempo, da Dio stesso, che dico di amare e tante volte temo.

So solo che in me non si possono conciliare l’ira e l’amore tenero. Non si possono conciliare la rabbia e l’amore nei confronti dei fratelli.

Non si possono conciliare la guerra e la pace nella mia anima. O regna una o regna l’altra. O ho ira o ho pace. O vivo con rancore o ho perdonato dentro. Non ci sono altre alternative.

C’è solo una via e una direzione in cui procedo. O scendo verso l’ira o ascendo verso il perdono. O amo nel profondo o ospito odi che mi rendono rancoroso e distante nei confronti di chi non la pensa come me o fa le cose in modo diverso.




Leggi anche:
Vuoi giudicare il tuo prossimo? Prima trovagli una scusa

In me non si possono conciliare l’amore per un Padre che mi ama follemente e l’odio senza misericordia per chi non è come me.

Come posso arrivare all’altare riconciliato quando dentro di me ci sono rancori che non mi parlano di riconciliazione?

Come posso dire di aver perdonato quando nel mio cuore emerge la rabbia quasi senza che me ne renda conto? E mi vedo a provare lo stesso odio di quando sono stato ferito tanto tempo fa.

Convertirmi significa chiedere perdono con un cuore contrito e umiliato. Con un cuore che anela alla riconciliazione perfetta che solo Dio potrà darmi.

Convertirmi significa mettere da parte l’odio e prendere l’amore tra le mani, goffamente. Costruire ponti e non muri. Seminare la pace e non la guerra.




Leggi anche:
Quindi si può o non si può giudicare?

  • 1
  • 2
Tags:
giudicare
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
7
DON DAVIDE BAZZATO
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: ho desiderato un figlio, ma ho scelto la cast...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni