Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
Santa Brigida di Svezia
home iconNews
line break icon

Don Ignazio, il parroco che ha smascherato la truffa della Passio Christi di Orta Nova

priest, scam,

Facebook - Ignazio Pedone

A sinistra Don Ignazio

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 18/04/19

"Chiedono soldi alla parrocchia, non rispondete, contattate la polizia postale"

Un vero e proprio tentativo di truffa alla parrocchia “Ss. Crocifisso” di Orta Nova, in provincia di Foggia, chiedendo soldi per la buona riuscita della rappresentazione della Passione di Cristo che si è svolta martedì 16 aprile.

La PEC falsa

Presunti hacker hanno iniziato ad inviate tramite una PEC fittizia della parrocchia ai fedeli di Orta Nova allo scopo di incassare donazioni.

Il parroco, Don Ignazio Pedone, ha smascherato il tentativo di truffa:«Attenzione – scrive il parroco su Facebook – da questa mattina (16 aprile ndr) alle ore 5.30, sta arrivando una e-mail da un indirizzo PEC intestato alla parrocchia SS. Crocifisso e chiedono soldi».




Leggi anche:
La bontà di una suora: presta 800 euro per una giusta causa ad un “prete”…pluripregiudicato

“Sono in viaggio in Mali”

«Noi non abbiamo indirizzi PEC intestati alla parrocchia ed è una truffa – conclude il sacerdote. “Non rispondete e non inviate soldi, piuttosto contattate la polizia postale”». Il balordo che sta cercando di truffare i fedeli ha inviato questo messaggio, dopo una prima risposta dai destinatari:

Grazie per la tua risposta e mi dispiace di scomodarti. Sono in viaggio ad Mali (BAMAKO) ed ho dimenticato le mie cose (il mio cellulare, carta di credito e contanti) in un taxi, al momento non ho a disposizione nulla. E’ imbarazzante per me chiederti questo, ma desidererei che mipotessi sbloccare con 850 €, al momento del mio rientro ti rimborserò alpiù presto possibile. Ti prego di tenere questa mail solo per te per noninquietare i miei. Se sei disposto ad aiutarmi, ti dirò come fare.Attendo tua risposta e grazie infinite“.

Il tutto firmato a nome di un finto don Ignazio.


MONEY

Leggi anche:
“Padre, ho bisogno di quei soldi”: così presunti fedeli hanno sottratto 200mila euro a Don Anselmo

Tags:
parrocotruffa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
3
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
6
Carmen Hernández
Miguel Cuartero Samperi
Carmen Hernández: a cinque anni dalla morte un passo verso gli al...
7
FUNERAL
Arcidiocesi di San Paolo
Chi chiede una Messa per un defunto è obbligato a parteciparvi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni