Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Non puoi andare in Chiesa? Arriva il santo robot che prega in casa con te

ROBOTS
Shutterstock-Phonlamai Photo
Condividi

E’ stato ideato in Giappone da un progettista italiano. Sa recitare i passi della Bibbia e le preghiere del giorno

Il professor Gabriele Trovato, docente della Waseda University del Giappone, paese dove gli studi sulla robotica sono i più avanzati del mondo, ha progettato il robot che prega insieme a te.

Si chiama SanTO, lo definisce “un compagno di preghiera”. Ma non un compagno qualunque: i modelli che sta progettando avranno le caratteristiche di santi ben precisi, ad esempio Santa Rosa di Lima o San Martin di Porres. Per noi italiani non poteva mancare San Gennaro.

Bibbia, santo del giorno e preghiere

I robot sono pensati per tutte quelle persone, gli anziani in particolare e i malati, che non possono uscire di casa e recarsi in chiesa. Il primo modello ideato permette, al momento, la recita di passi della Bibbia, parla del santo del giorno e dice tutta una serie di classiche preghiere della religione cattolica. Il robot risponde alla voce umana e può cambiare posizione per rivolgersi all’utente (Il Sussidiario, 16 aprile).

“Come ti chiami, figliolo?”

SanTO è dotato di un microfono, sensori e una fotocamera abilitata al riconoscimento facciale ed è alto 17 pollici (43 centimetri) (Wall Street Journal, 29 marzo). Si attiva toccandogli la mano: “Come ti chiami, figliolo?” e’ la prima domanda del robot, posta con voce profonda e dolce.

Prezzi contenuti

Questo robot dovrebbe essere messo in vendita a partire dal 2021, assicura l’ideatore, a un prezzo accessibile: SanTO, osserva Trovato, «può essere un aiuto per la Chiesa, un nuovo canale di comunicazione che non è stato ancora esplorato. In passato, si è passati dalla tradizione orale a quella scritta, poi alla stampa, ai media e a Internet. Ora c’è più tecnologia che la Chiesa può usare».

L’idea però non è solo quella di un robot cristiano cattolico, ma di creare diversi modelli a seconda delle religioni. Quindi ci sono robot islamici, buddisti, induisti, protestanti.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni