Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Non puoi andare in Chiesa? Arriva il santo robot che prega in casa con te

ROBOTS
Shutterstock-Phonlamai Photo
Condividi

E' stato ideato in Giappone da un progettista italiano. Sa recitare i passi della Bibbia e le preghiere del giorno

Il professor Gabriele Trovato, docente della Waseda University del Giappone, paese dove gli studi sulla robotica sono i più avanzati del mondo, ha progettato il robot che prega insieme a te.

Si chiama SanTO, lo definisce “un compagno di preghiera”. Ma non un compagno qualunque: i modelli che sta progettando avranno le caratteristiche di santi ben precisi, ad esempio Santa Rosa di Lima o San Martin di Porres. Per noi italiani non poteva mancare San Gennaro.

Bibbia, santo del giorno e preghiere

I robot sono pensati per tutte quelle persone, gli anziani in particolare e i malati, che non possono uscire di casa e recarsi in chiesa. Il primo modello ideato permette, al momento, la recita di passi della Bibbia, parla del santo del giorno e dice tutta una serie di classiche preghiere della religione cattolica. Il robot risponde alla voce umana e può cambiare posizione per rivolgersi all’utente (Il Sussidiario, 16 aprile).

“Come ti chiami, figliolo?”

SanTO è dotato di un microfono, sensori e una fotocamera abilitata al riconoscimento facciale ed è alto 17 pollici (43 centimetri) (Wall Street Journal, 29 marzo). Si attiva toccandogli la mano: “Come ti chiami, figliolo?” e’ la prima domanda del robot, posta con voce profonda e dolce.

Prezzi contenuti

Questo robot dovrebbe essere messo in vendita a partire dal 2021, assicura l’ideatore, a un prezzo accessibile: SanTO, osserva Trovato, «può essere un aiuto per la Chiesa, un nuovo canale di comunicazione che non è stato ancora esplorato. In passato, si è passati dalla tradizione orale a quella scritta, poi alla stampa, ai media e a Internet. Ora c’è più tecnologia che la Chiesa può usare».

L’idea però non è solo quella di un robot cristiano cattolico, ma di creare diversi modelli a seconda delle religioni. Quindi ci sono robot islamici, buddisti, induisti, protestanti.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.