Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La storia dietro al campanile in mezzo a un lago alpino

Condividi

Nel secolo scorso, le autorità italiane hanno sommerso un'intera cittadina e hanno creato una diga. Tutto quello che è sopravvissuto è il campanile trecentesco

Curon, una cittadina del Trentino Alto Adige, ospitava un tempo una chiesa romanica del XIV secolo famosa per il suo campanile, che si stagliava sullo sfondo delle Alpi. Tra gli anni Quaranta e Cinquanta, però, le autorità hanno deciso che sul luogo in cui sorgeva la cittadina dovesse essere realizzata una diga, unendo i vicini laghi di Resia e Curon.

I residenti hanno protestato, inviando rappresentanti a Roma nella speranza che Papa Pio XII aiutasse a bloccare il progetto, ma nonostante le proteste questo è andato avanti, e nel 1950 la cittadina e la sua splendida chiesa sono state totalmente sommerse dall’acqua. Un totale di 1,290 acri di terreno agricolo e circa 160 case sono stati spazzati via nel processo. L’unica cosa che resta come ricordo di Curon è il campanile della chiesa, che si erge sulle acque verdi e azzurre del lago.

In inverno, quando l’acqua ghiaccia, i visitatori possono camminare fino al campanile e guardare giù a quello che resta della struttura trecentesca, ancora visibile sotto la superficie. Secondo una leggenda locale, nelle lunghe notti invernali si possono ancora sentire le campane – un fenomeno splendido ma poco plausibile, visto che vennero rimosse subito prima della creazione della diga, come dimostrano le foto d’archivio.

Se non si possono più sentire le campane, il “campanile fluttuante” di Curon, come lo chiamano i locali, è comunque un potente promemoria delle scelte distruttive compiute in nome del progresso in questo angolo idilliaco della Vallelunga.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.