Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconArte e Viaggi
line break icon

Ancora un diavolo negli affreschi di Giotto nella basilica di San Francesco

Basilica di San Francesco ad Assisi

“La prova del Fuoco. San Francesco e il Sultano”: la prima missione francescana nel mondo

Rivista San Francesco di Assisi - pubblicato il 11/04/19

Il fuoco raffigurato nell’opera è in realtà un serpente-drago che bruciando si dimena alimentando il fuoco

Scoperto un nuovo diavolo negli affreschi di Giotto della Basilica Superiore di San Francesco d’Assisi. L’Arcivescovo di Benevento, Mons. Felice Accrocca, e il direttore della Biblioteca del Sacro Convento di Assisi, fra Carlo Bottero, hanno scovato un drago nell’undicesima scena, “La prova del Fuoco. San Francesco e il Sultano”, della Vita di San Francesco che narra l’incontro, in Egitto, tra il Santo e Malek el-Kamil.

Nell’affresco di Giotto troviamo i due personaggi nella parte destra della scena che indicano un fuoco ardente, posizionato a sinistra, dove, celata da quasi 800 anni, emerge l’immagine di un drago, rappresentazione medievale del diavolo. E’ il secondo demone nascosto tra gli affreschi della Basilica di San Francesco dopo quello scovato nel 2016 dalla storica di francescanesimo, Chiara Frugoni: un demone, con due corna scure, che emerge dalle nuvole sospese nella rappresentazione della morte di Francesco nella ventesima scena della Vita di San Francesco.


DEATH AND ASCENSION OF ST. FRANCIS

Leggi anche:
Perché in questo affresco medievale c’è un demonio nascosto in una nuvola?

La nuova scoperta è stata pubblicata nella rivista “San Francesco” di aprile, dei frati del Sacro Convento di Assisi, e sta facendo dibattere pittori, scrittori, teologi, filosofi e restauratori. «Il fuoco raffigurato nell’opera di Giotto – ha dichiarato Mons. Accrocca – ad una serie di rilievi dettagliati, con l’utilizzo del computer, è in realtà un serpente-drago che bruciando si dimena alimentando il fuoco. Da sempre si è pensato che invece fosse una semplice catasta di legna in fiamme. E’ molto probabile che Giotto abbia voluto indicare proprio la capacità del demonio nel mettersi tra le parti e impedire il dialogo».

«Il demonio, come ha detto papa Bergoglio, ci avvelena con l’odio, la tristezza e l’invidia.E così, mentre riduciamo le difese, lui ne approfitta per distruggere la nostra vita. Francesco d’Assisi – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – utilizza una parola che ha rivoluzionato l’antropologia e ha creato le fasi di un nuovo umanesimo: la parola fratello. Per lottare contro le insidie e le tentazioni non ci rimane che la relazione che punta al riconoscimento dell’altro. Noi siamo le decisioni che prendiamo. Decidiamo di essere nostro fratello».

Qui l’articolo originale

Tags:
diavolosan francesco d'assisi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni