Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Casimiro
home iconNews
line break icon

Il Vaticano ha aperto un’indagine sul mistero della scomparsa di Emanuela Orlandi

VENTO NUOVO

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 10/04/19

La famiglia della ragazza, cittadina vaticana, scomparsa nel 1983: svolta storica

Svolta sul caso di Emanuela Orlandi. La segreteria di Stato vaticana ha autorizzato l’apertura delle indagini sulla vicenda della ragazza, cittadina vaticana, scomparsa nel giugno del 1983.

“Auspichiamo una piena collaborazione”

A confermarlo all’Adnkronos (10 aprile) è l’avvocato della famiglia Orlandi, Laura Sgrò: «Stiamo seguendo gli sviluppi delle indagini delle Autorità vaticane – sottolinea – auspicando in una piena collaborazione, proseguendo comunque nelle nostra attività di indagini difensive».

«Dopo 35 anni il Vaticano finalmente indaga ufficialmente sulla scomparsa di mia sorella. Speriamo che sia arrivato finalmente il momento per giungere alla verità e dare giustizia a Emanuela», commenta sempre all’AdnkronosPietro Orlandi, il fratello di Emanuela.




Leggi anche:
Novità sul caso Orlandi o i corvi sono tornati in Vaticano?

Il “giallo” delle ossa

Qualche settimana fa la vicenda della Orlandi era tornata all’attenzione dei media nazionali. In un primo momento si era pensato che alcuna ossa rinvenute nella Nunziatura Apostolica, in Vaticano, potessero appartenere alla ragazza, o alla sua amica Mirella Gregori.

Antichi romani

In realtà erano di due antichi romani. Il giallo, come sottolineava anche nella trasmissione Chi l’ha Visto? (30 gennaio), è stato risolto e gli scienziati di un istituto specializzato di Caserta sono riusciti a ottenere anche due parti di Dna.

Le ossa sono di un periodo compreso tra il 90 e il 230 dopo Cristo. Si tratterebbe di costole, denti, frammenti di cranio, femore e mascella di due antichi romani dell’età imperiale (Aleteia, 31 gennaio).




Leggi anche:
Il film su Emanuela Orlandi? Tutte ipotesi smentite dalla Procura!

Tags:
emanuela orlandivaticano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
4
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
7
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni