Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Tutelami” è l’invito della 23esima Giornata dei Bambini Vittime

Shutterstock-271 EAK MOTO
Condividi

Meter promuove una giornata di preghiera e sensibilizzazione sul tema dell'abuso dei minori e il contrasto alla pedofilia dentro e fuori la rete

La Giornata dei Bambini Vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza contro la pedofilia (GBV) nasce nel 1995 ad Avola, nel quartiere di periferia della Parrocchia Madonna del Carmine culla dell’Associazione Meter, dalla sofferenza, dalle lacrime, dalla rabbia, dal dolore per l’infanzia violata di una bambina di 11 anni e di un ragazzo di 14 anni e dalle prime scoperte online della violenza perpetrata a danno dei minori e diffuse nel web: la pedopornografia. Fu la prima in Italia e nel mondo.

23 anni sono tanti per una iniziativa che, ideata da alcune famiglie, i loro bambini, le prime vittime di abuso, ha fortemente cambiato il corso e la percezione sugli abusi sui minori e un maggiore impegno contro forme abiette e indicibili di violenze su bambini, i piccoli e i vulnerabili.

Non è una sola Giornata (infatti non servirebbe a nulla, si vanificherebbe l’impegno) ma è il forte e permanente richiamo ad uscire dalla indifferenza e del silenzio contro la pedofilia, la pedopornografia e gli abusi sui minori. Un fenomeno globale che richiede sempre di più un impegno costante, globale e permanente, oltre le parole, oltre le suggestioni solo emotive del momento.

Gli episodi di violenza spinsero don Fortunato Di Noto a concentrare i suoi sforzi e le sue risorse per il contrasto della pedofilia e della pedopornografia. La GBV viene celebrata presso la Parrocchia Madonna del Carmine di Avola dal 25 aprile alla prima domenica di maggio in risposta alle giornate dell’Orgoglio pedofilo, ed è suddivisa in due momenti celebrativi: il primo è commemorativo (preghiere e riflessioni), il secondo è dedicato a bambini e famiglie.
La GBV ha assunto carattere nazionale e internazionale per la Chiesa, la società civile e le realtà politiche e culturali. Nello specifico, le comunità parrocchiali pregano e riflettono sulla condizione dell’infanzia; le alte cariche dello Stato, nonché Ministri ed enti locali aderiscono attraverso momenti di riflessione e sensibilizzazione. Anche università, scuole ed aggregazioni politiche, sindacali e culturali sono partecipi.

Il Santo Padre, in occasione della GBV, rivolge un “saluto speciale” all’Associazione Meter: è un segno prestigioso di riconoscimento dell’operato di Meter. Ogni anno gli associati si recano in Piazza San Pietro per rispondere al saluto del Papa e testimoniare così l’inarrestabile lotta per l’infanzia cominciata nel 1989 nel cuore più profondo della Sicilia.

Tutti siamo chiamati a questo impegno. Le Diocesi e le parrocchia (dal 1995, ogni anno molti Vescovi e sacerdoti, religiose e religiosi, comunità laiche – credenti e non credenti -) hanno aderito e promosso la preghiera e il coinvolgimento: basta un messaggio, la promozione attraverso i social e i media; realizzare iniziative di sensibilizzazione. Basta poco che cambiare il corso delle cose che abbruttiscono la vita dei piccoli.
La Giornata bambini Vittime, auspichiamo che sia un appuntamento non solo di Meter, ma una iniziativa che tanti possono aderire: i bambini sono di tutti (non solo quelli appartenenti ad una fede religiosa, ad un ceto sociale). E’ per e di tutti impegnarsi contro ogni forma di violenza.

 

Per maggiori informazioni basta consultare: www.associazionemeter.org; email: segreteria@asscozionemeter.org

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.