Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 27 Luglio |
Santi Gioacchino e Anna
home iconSpiritualità
line break icon

Perché Gesù perdona i peccati dell’adultera prima di suo marito?

© Public Domain

Centro Culturale "Gli Scritti" - pubblicato il 07/04/19

di C.S. Lewis

Una parte delle affermazioni [di Gesù] tende a passare inosservata, perché l’abbiamo sentita tanto spesso da non afferrarne più la portata – intendo la pretesa di perdonare i peccati, qualunque peccato. Essa è tanto assurda da rasentare il ridicolo, a meno che a parlare sia Dio. Tutti possiamo capire che un uomo può perdonare le offese che riceve: tu mi calpesti un piede e io ti perdono, tu rubi il mio denaro e io ti perdono. Ma cosa dovremmo pensare di un uomo a cui non è stato rubato o calpestato niente, che annunzia di averti perdonato per aver calpestato il piede e per aver rubato il denaro di un altro? La definizione più gentile per una condotta del genere è quella di stupidità madornale. Eppure è proprio questo che fece Gesù. Egli diceva agli uomini che i loro peccati erano perdonati senza mai aspettare di consultare le persone offese da quei peccati. Senza alcuna esitazione si comportò come se fosse lui la parte in causa, la persona più offesa da tutte le offese. Questo avrebbe senso solo se egli fosse stato il Dio le cui leggi sono trasgredite e il cui amore è ferito da ogni peccato. In bocca a chiunque non sia Dio, queste parole implicherebbero ciò che io posso giudicare solo come una stupidità e una presunzione mai dimostrate da nessun altro personaggio della storia.


CRISTO ADULTERA QUADRO

Leggi anche:
L’adultera e quell’amore di Gesù che supera il peccato

Eppure (e questa è la cosa più strana e significativa) persino i suoi nemici, quando leggono i Vangeli, di solito non ne ricevono un’impressione di stupidità e presunzione, e meno ancora ne ricevono i lettori senza pregiudizi. Cristo dice di essere “umile e mansueto” e noi gli crediamo, ma non notiamo che, se egli fosse puramente uomo, umiltà e mansuetudine sono le ultime caratteristiche che potremmo attribuire ad alcune delle sue affermazioni.


Jesus

Leggi anche:
Il perdono insegnato da Gesù fu veramente una novità assoluta?

[…]

Sto cercando di impedire che qualcuno dica del Cristo quella sciocchezza che spesso si sente ripetere: “Sono pronto ad accettare Gesù come un grande maestro di morale, ma non accetto la sua pretesa di essere Dio”. Questa è proprio l’unica cosa che non dobbiamo dire: un uomo che fosse soltanto un uomo e che dicesse le cose che disse Gesù non sarebbe certo un grande maestro di morale, ma un pazzo – allo stesso livello del pazzo che dice di essere un uovo in camicia – oppure sarebbe il Diavolo. Dovete fare la vostra scelta: o quest’uomo era, ed è, il Figlio di Dio, oppure era un matto o qualcosa di peggio. Potete rinchiuderlo come un pazzo, potete sputargli addosso e ucciderlo come un demonio, oppure potete cadere ai suoi piedi e chiamarlo Signore e Dio. Ma non tiriamo fuori nessuna condiscendente assurdità come la definizione di grande uomo, grande maestro. Egli ha escluso la possibilità di questa definizione – e lo ha fatto di proposito.


CHRIST,CROSS,CRUCIFIXION

Leggi anche:
Le parole più potenti di Gesù sul perdono


Alcuni brani tratti da C.S. Lewis, Scusi… Qual è il suo Dio?, GBU, Roma, 1993, pp. 75-76.

Articolo tratto dal sito del Centro Culturale “Gli Scritti”

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
7
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni