Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconChiesa
line break icon

Cos’è il “Kerigma”?

© FR LAWRENCE LEW CC

A12 - pubblicato il 05/04/19

La vera evangelizzazione inizia con il kerigma

di padre Evaldo César de Souza, C.Ss.R.

La parola “kerigma” è collegata agli emissari o messaggeri reali – i “kerix” -, uomini che percorrevano i regni proclamando le notizie collegate alla vita di palazzo.

Nella tradizione cristiana, il termine “kerigma” è diventato sinonimo del primo annuncio delle verità di fede. Dopo la morte di Gesù, i discepoli sono andati per città e villaggi annunciando il kerigma del Regno di Dio, che nella Scrittura si riassume così: Gesù di Nazareth è morto, è risorto e siede alla destra di Dio Padre.

Questa affermazione è il centro della fede cristiana. Tra gli apostoli, San Paolo è chiamato spesso il grande missionario kerigmatico, visto che ha saputo più di chiunque altro proporre le basi del Vangelo e il nome di Gesù a molti popoli e a culture diverse. Il kerigma cristiano consiste nella presentazione di Gesù con i suoi tre grandi titoli: Salvatore, Signore e Messia.

Tutti coloro che desiderano seguire Gesù Cristo passano necessariamente per l’annuncio della fede, per il risveglio dell’amore per Gesù. Il kerigma è allora il primo annuncio del Vangelo per le persone che ancora non conoscono Cristo. La parola annunciata non è una teoria, ma la Buona Novella che rivela l’amore di Dio per l’umanità nell’offerta di suo Figlio Gesù.

La vera evangelizzazione inizia con il kerigma, che dà vita nuova, esperienza di fede, Buona Novella e potere dello spirito. Solo gli inviati hanno autorità per annunciare il kerigma. L’evangelizzazione ha un processo proprio che non va invertito per non perdere la forza intrinseca della Parola di Dio: in primo luogo si deve presentare Gesù, centro e base della Buona Novella, e solo dopo si devono esporre le verità, le leggi e le richieste di Cristo.s

Tags:
gesù cristokerygma
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni