Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Marciano di Siracusa
home iconChiesa
line break icon

Cos'è un monsignore nella Chiesa cattolica?

INDIA PRIESTS

NOAH SEELAM I AFP

Indian Catholic priests renew vows during the mass of the Chrism at Saint Mary's Church in Secunderabad, the twin city of Hyderabad on March 22, 2018. The Mass of the Chrism refers to the religious ceremony of anointing with consecrated oil (chrism) as part of ecclesiastical functions. / AFP PHOTO / NOAH SEELAM

Philip Kosloski - pubblicato il 04/04/19

Il titolo onorifico è più raro che in passato, e denota uno status clericale onorario speciale

A volte un sacerdote viene chiamato “monsignore”. Cosa significa?

Storicamente parlando, il titolo “monsignore” veniva usato per indicare la maggiore parte dei membri con più alto grado ecclesiale. I cardinali e i vescovi venivano ad esempio chiamati spesso “monsignori”, e in alcune lingue è ancora così.

Nel corso del tempo, come sottolinea Catholic Encyclopedia, l’uso del termine è stato ristretto a “quanti, in virtù di qualche distinzione concessa loro, appartengono per così dire alla famiglia e al seguito del Santo Padre”.

Questi sacerdoti sono ora noti come “Casa Pontificia”, e il titolo onorario di “monsignore” si riferisce essenzialmente ai sacerdoti che hanno certi privilegi e sono particolarmente vicini al Papa. A livello di rango simbolico sono superiori ai sacerdoti ordinari, ma inferiori nell’Ordine Sacro rispetto ai vescovi.

Per molti anni il vescovo locale suggeriva al Santo Padre dei nomi per questo titolo, in genere sacerdoti con più di 35 anni con oltre 10 anni di presbiterato alle spalle.

All’inizio del suo pontificato, però, Papa Francesco ha cambiato i requisiti per il titolo onorario di “monsignore”, portando l’età richiesta a 65 anni.

Nella maggior parte dei casi, “monsignore” è semplicemente un titolo che dimostra molti anni di dedizione nel ministero sacerdotale, e riconosce l’azione di un presbitero al servizio del Signore.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
chiesa cattolica
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni