Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il vero piacere erotico nel fidanzamento

couple, love,
Condividi

Come si fa a provare il vero piacere erotico? Cosa dirà mai la chiesa di questa roba? Siete sicuri che bisogna prima provare per poter capire se l’altro corrisponde alle tue aspettative?

Per concludere veramente

È la castità la vera porta per il piacere erotico. Avoja a cercarlo il prima possibile o nel “tanto ormai è come se fossimo sposati”! Ti prendi in giro. Se vuoi Amare da Dio ci devi mettere Dio nella tua relazione. È Lui che ha le istruzioni d’uso su come funzioniamo perché è Lui che ci ha fatti. I dieci comandamenti sono proprio queste istruzioni d’uso per la felicità e fra queste c’è il sesto comandamento che parla proprio di questo. È inutile andare dove ti porta il cuore, “ma io mi sento che va bene cosí” e altre stupidaggini. Non funzionano, è un fatto! Basta guardarsi intorno.

Leggi anche: Da sposati si può essere casti? Oppure è un qualcosa che riguarda soltanto i religiosi?

Il vero piacere sessuale è sempre frutto dell’equilibrio fra mente, emotività e corporeità. Questi tre aspetti devono crescere in modo equilibrato e sano in modo da creare un’intimità sia con se stessi che con la propria fidanzata sempre più forte e profonda. Più questa intimità cresce più cresce il desiderio di voler condividere ogni aspetto della propria esistenza: i soldi, gli spazi, la casa, la responsabilità, le bollette e anche il proprio corpo donandosi completamente all’altro come dono prezioso. Se condividiamo una grande responsabilità come ad esempio mettere su un’attività insieme senza essere sposati la relazione è sbilanciata. Allo stesso modo se condividiamo tutto il nostro corpo ma non condividiamo responsabilità rilevanti viviamo uno squilibrio. Il caso peggiore è quando condividiamo sia responsabilità grandi che il nostro corpo in totalità senza essere sposati. In questo caso neghiamo completamente il senso del matrimonio e soprattutto costruiamo la nostra relazione sul “ma io mi sento”, sulle emozioni, ovvero la cosa più variabile che ci sia al mondo (domani invece non provo più niente e tutto crolla… mai sentito?!).

Spesso invece noi riusciamo a comprarci la Ferrari e la guidiamo senza avere la patente. Non basta avere la ragazza e aver creato un’intesa forte, bisogna bilanciare il donarsi completamente con il corpo con il compromettersi completamente nella responsabilità. Questo binomio lo trovi solo quando metti un “per sempre”, un sigillo eterno.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA 5 PANI E 2 PESCI

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.