Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconSpiritualità
line break icon

State vivendo un periodo di freddezza spirituale?

Ansia

Sabphoto | Shutterstock

Livres de todo mal - pubblicato il 01/04/19

Il vero rinnovamento può avvenire individualmente o in gruppo solo se esiste la forza della preghiera. Senza la preghiera non si ravviveranno i doni, i carismi, non ci sarà un rinnovamento nella propria vita né in quella della propria famiglia! Dio è Dio, non si lascia ingannare! Non tentate di fingere con Dio che avete pregato! Vi conosce, e non basta dire che conosce il vostro cuore, perché il desiderio di cambiamento non converte nessuno! Il desiderio di cambiamento irrigato dalla preghiera fa tutta la differenza!

Nel Catechismo della Chiesa Cattolica esistono parole vive, piene di saggezza del cielo e della Chiesa, che ci insegnano la via da seguire.

Al numero 2697, il CCC dice: “La preghiera è la vita del cuore nuovo. Deve animarci in ogni momento. Noi, invece, dimentichiamo colui che è la nostra Vita e il nostro Tutto”.

È una grande verità! Incontriamo Dio, riceviamo il Suo amore e il Suo perdono. Dio ci ha dato un cuore nuovo e sappiamo che riceviamo un nuovo cuore da Dio! È solo che la vita depositata in questo nuovo cuore viene a poco a poco soffocata. A poco a poco questo cuore diventa pesante, sembra che la vita di questo cuore nuovo che ci è stata data viva un’agonia, fino ad arrivare alla morte!

E perché succede questo?

“La preghiera è la vita del cuore nuovo e deve animarci in ogni momento”. Avviene proprio perché non preghiamo! Perché non diamo priorità a Dio, alle cose di Dio, ai momenti di stare con Lui! Il cuore nuovo sarà sempre nuovo solo se manteniamo la nostra vita di preghiera, perché è solo attraverso la preghiera che troviamo Dio! Non c’è altra via se non la preghiera. A volte, però, cominciamo bene il nostro cammino, ma col passare del tempo cosa succede? Ci aiuta a capirlo il Catechismo: “Dimentichiamo colui che è la nostra Vita e il nostro Tutto”, e smettiamo di dare la priorità a Dio!


MAN IN DESERT

Leggi anche:
Dal disastro spirituale deriva ogni miseria materiale

Il Catechismo ci illumina ancor di più quando dice: “« È necessario ricordarsi di Dio più spesso di quanto si respiri ». Ma non si può pregare « in ogni tempo » se non si prega in determinati momenti” (CCC, n. 2697)

Non possiamo intraprendere le attività che ci consumano nella nostra quotidianità se a volte non ci fermiamo per pregare, e preferibilmente da soli, noi e Dio! Anche se le nostre attività sono tante e volte all’evangelizzazione, se di tanto in tanto non ci fermiamo per pregare non riusciremo ad essere una persona che si può dire preghi sempre!

Come missionario della Comunità Canção Nova, lavoro al 100% per l’evangelizzazione. Se in qualche momento non mi fermo per pregare non prego con la mia vita! Padre Jonas Abib è il nostro più grande esempio di un uomo che lavora molto ma senza smettere mai di pregare! Anche con la sua età avanzata, e pur non avendo lo stesso vigore fisico che aveva 10 anni fa, prega sempre. Ha capito e ci insegna con la propria vita che “la preghiera è la vita del cuore nuovo, e deve animarci in ogni momento”.

Se per qualsiasi motivo siete scoraggiati, se capite che siete diventati spiritualmente freddi, se capite che il vostro gruppo di preghiera non ha più la forza e le esperienze dello Spirito del passato, è il momento di pregare. È il momento di fermarsi e programmare come si condurrà la propria vita di preghiera con Dio, o la vita di preghiera del proprio gruppo, della propria pastorale… È il momento di pregare davvero!

Chiedo scusa se mi sono dilungato, ma il mio cuore vuole ravvivarsi, anela allo Spirito Santo, e so che questo avverrà solo se torneremo a pregare!

Ho imparato che uno dei primi punti del raffreddamento spirituale che stiamo vivendo è la conseguenza della mancanza di preghiera. Torniamo a pregare, impegniamoci! I frutti verranno sicuramente!

Preghiamo:

“Manda il tuo Spirito, Signore, e rinnova la faccia della Terra!”

Dio vi benedica!

  • 1
  • 2
Tags:
vita spirituale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni