Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconFor Her
line break icon

La fede non ha bisogno di "versioni aggiornate", è un dono dello Spirito

NONNA NIPOTE PREGHIERA

Di Halfpoint - Shutterstock

Zarish Neno - pubblicato il 28/03/19

Non deve modernizzarsi o trovare applicativi più smart, ma essere consegnata, viva, nel solco della tradizione. Come hanno fatto per me i miei genitori, i miei nonni, e gli altri prima di loro.

La prima scuola della mia fede cattolica furono i miei genitori. Quello che so della fede cattolica ho imparato da loro. Ricordo che mia madre avrebbe detto di non appoggiare la Bibbia sul pavimento o nei nostri piedi. Doveva essere toccata con le mani pulite e dopo averlo letto, doveva essere riposto su questo scaffale che abbiamo nella nostra casa che è ad alta altezza.


COPPIA IN CABINA ARMADIO

Leggi anche:
Per avere l’armadio (e il matrimonio) in ordine basta un ottimo libro…la Bibbia!

Non avevamo il permesso di gettare nella spazzatura pagine con qualsiasi tipo di grafia o scrittura religiosa. Tali pagine sono state raccolte e bruciate e le ceneri sono state messe in vasi di piante. Non ci è stato permesso di perdere la messa domenicale o messa durante le festività. Spesso pregavamo il rosario come una famiglia, ma nei mesi di maggio e ottobre è stato obbligatorio a recitare il rosario insieme. Mio padre ci parlava dei santi e poi ci faceva vedere video animati (che portava dai suoi viaggi all’estero) delle vite di questi santi. Mia madre cantava a noi diversi inni tra quale c’era uno sulla creazione della terra è uno che parlava di una piccola pecora che seguiva Cristo.




Leggi anche:
Ci è chiesto di portare gli altri alla fede, senza spazientirci. Come madri e padri

Mio padre ci insegnava che dobbiamo rispettare la Chiesa cattolica. Che la Chiesa era nostra madre e quindi abbiamo bisogno di rispettarla, amarla e non dire mai qualcosa di negativo contro di lei. Quello che i miei genitori ci hanno insegnato è quello che hanno imparato dai loro genitori e nonni. Sono state le tradizioni della mia famiglia. Poi quando siamo cresciuti, abbiamo usato i loro metodi per insegnare la fede a coloro che erano più piccoli di noi. Per esempio la mia sorellina e mio nipote o i miei cugini più piccoli. Allo stesso modo le tradizioni furono trasmesse attraverso gli apostoli ai padri della chiesa e da loro ad altri che li hanno seguiti e gradualmente sono arrivati a noi. Tradizioni che dovremmo amare e considerare come un grande tesoro che abbiamo. Ma sembra che il mondo moderno stia influenzando fortemente le nostre tradizioni. Siamo portati a pensare che la fede debba essere modernizzata.

La fede non è materiale. Spesso lo dimentichiamo. La fede non è una tecnologia che ha bisogno di una nuova funzione migliore. La fede non è un’applicazione che richiede una versione più recente. La fede è un attributo dato dallo Spirito di Dio che ci consente di raggiungere il mondo invisibile di Dio e prendere possesso di ciò che non possiamo vedere. La fede è uno dei frutti dello Spirito, e questo significa che cresce naturalmente per coloro che appartengono a Dio. Non modernizziamolo. Ecco qualcosa su cui possiamo pensare oggi!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO SUL BLOG DI ZARISH NENO

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
educazione cristianafede
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni