Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’ingrediente segreto inaspettato per un matrimonio più felice

Condividi

Le cose funzionano meglio quando i coniugi condividono la stessa sensibilità su qualcosa…

La scienza ha già stabilito che ridere fa bene alla salute e al benessere in generale. Ci aiuta a combattere lo stress, il dolore e le sfide – è la fonte dell’eerna giovinezza!

Gli psicologi dell’Università Martin Lutero di Halle-Wittenberg, in Germania, hanno dimostrato che questo vale anche per le coppie sposate.

In uno studio pubblicato sul Journal of Research in Personality, gli autori spiegano che i coniugi che condividono il senso dell’umorismo tendono ad essere più felici degli altri, mentre quelli che temono di farsi un po’ di sane risate lo sono meno.

I ricercatori distinguono tre caratteristiche: aver paura di essere oggetto di umorismo, divertirsi se lo si è (come quando la risata è intenzionalmente provocata dalla persona oggetto di umorismo) e ridere degli altri (spaziando dagli scherzi benevoli alla ridicolizzazione).

I ricercatori hanno svolto lo studio con la cooperazione di 154 coppie. Nelle interviste, svolte online, ogni coniuge ha descritto separatamente in modo dettagliato le sue percezioni del rapporto e il proprio grado di soddisfazione emotiva e sessuale. Una prima analisi dei dati ha mostrato, secondo la ricercatrice Kay Brauer, che “i partner spesso erano simili quanto a caratteristiche individuali e ai profili”. Più erano simili in queste caratteristiche, più era probabile che fossero contenti del loro rapporto.

Soprattutto nelle donne, hanno affermato i ricercatori, il fatto di divertirsi quando si era oggetto di umorismo era associato al fatto di riportare di essere più soddisfatte del loro rapporto e più attratte dal partner. Di converso, quando uno dei coniugi si divertiva a ridicolizzare, gli altri questo provocava più discussioni e meno soddisfazione nel rapporto.

I ricercatori hanno sottolineato che avere lo stesso senso dell’umorismo e la capacità di ridere di se stessi e dell’altro non basta comunque a determinare se un rapporto è soddisfacente.

Sembra un altro caso in cui la scienza prova qualcosa che in fondo già sapevamo: avere un sano senso dell’umorismo relativamente a se stessi e ai propri difetti rende il rapporto più sano. Al contempo, è importante che quando ridiamo degli altri siamo sempre rispettosi, tenendo conto della sensibilità altrui.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni