Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Cleopa
home iconFor Her
line break icon

Affetto da autismo e vittima di bullismo, 15enne tenta il suicidio a scuola

BOY, SCHOOL, WINDOW

Lolostock | Shutterstock

Annalisa Teggi - pubblicato il 27/03/19

Salvato in extremis dall'insegnante di sostegno mentre si gettava dalla finestra, era vessato dai compagni con insulti e anche tentativi di molestie sessuali.

L’epilogo ha sfiorato la tragedia lo scorso venerdì: un 15enne, la cui identità non è stata resa nota, ha tentato il suicidio lanciandosi dalla finestra della sua classe, in un istituto superiore di Montoro, provincia di Avellino. A salvare il ragazzo è intervenuto l’insegnante di sostegno, che con un gesto efficace e repentino ha trattenuto lo studente.

Insulti, scherzi, molestie

L’episodio sembra essere l’ultimo tassello di un protratto caso di bullismo: la vittima soffre di un disturbo dello spettro autistico e la madre aveva già riferito ai referenti scolastici che la situazione era diventata insostenibile.


LETTERA, SANTA, LUCIA

Leggi anche:
I desideri di un bimbo autistico affidati al vento … e una Santa Lucia ciociara risponde

Si parla non solo di aggressioni verbali e scherzi, ma anche di ripetuti tentativi di molestie sessuali. Le forze dell’ordine verificheranno la puntualità di queste accuse; una denuncia ai Carabinieri è stata infatti depositata dalla madre del ragazzo. La scuola è intervenuta cambiando sede alla classe in questione, spostandola a piano terra, ma non ha accolto la richiesta di cambiare sezione alla vittima di questa brutta storia.

Un consiglio d’istituto straordinario è stato indetto per i primi di aprile, mentre il provveditore agli studi della provincia di Avellino, Rosa Grano ha rilasciato questa dichiarazione:

È un episodio molto grave, l’istituto ha già avviato una indagine interna per verificare quello che è accaduto e prendere i necessari provvedimenti. Il due aprile ci sarà un primo incontro. La vicenda è comunque isolata, non registro altri fatti del genere nelle scuole della provincia. Sarebbero diversi i ragazzi coinvolti, non so ancora quanti. (da TheWam)


HALEY, MOSS

Leggi anche:
Haley Moss è il primo avvocato della Florida con diagnosi di autismo certificata

Anche queste scarne informazioni sull’accaduto – doveroso è proteggere il protagonista di questa sconcertante vicenda – sono sufficienti a restituire l’amaro quadro della situazione. “Scuola e disabilità” è un contenitore di voci accavallate, sconfortanti e rincuoranti: esempi virtuosi di accoglienza che volano come mosche bianche sullo sfondo scuro di tante realtà ancora segnate da pregiudizi e inerzia.

Shutterstock

Chi tenta di forzare il muro di gomma della burocrazia o semplicemente di uno status quo sedimentato e accolto senza criticità, sono sempre i singoli. Di recente, a Livorno la voce di un ragazzo si è alzata con fermezza per difendere il fratello autistico; e pare essere una voce che dialoga quasi apertamente coi protagonisti di quest’ultimo episodio che giunge da Avellino.

Da Avellino a Livorno

Vedo ragazzi che se ne fregano in continuazione dei suoi sentimenti, e soprattutto vedo in lui una grande solitudine …Una desolazione tale che a volte lo spinge a venire da me a chiedermi se lui lo amerà mai qualcuno …..capite? (da Repubblica)

Descrive così la dura quotidianità del proprio fratello autistico il ragazzo di Livorno che lo scorso 8 marzo ha pubblicato un lungo post su Facebookper denunciare la sofferenza che grava sulle spalle di tutta la sua famiglia.


STEFANO BELISARI - ELIO

Leggi anche:
Elio parla di suo figlio: l’autismo è una disabilità complessa, aiutiamo le famiglie (VIDEO)

E potrebbe benissimo essere la voce di altre anime sparse nel nostro paese, e altrove. Conosciamo altrettanto bene la trama di questi post lanciati sul web che diventano virali e ci mettono a tu per tu con un paradosso della comunicazione attuale: tanta virtuale compassione, e altrettanto odio seminato dalla tastiera; mettiamo un cuoricino leggendo una confessione su Facebook, non ci accorgiamo delle ferite che indossano i nostri vicini.

Il post del ragazzo di Livorno si è meritato un forte clamore mediatico, chissà quanti appelli reali inascoltati ha dovuto lanciare la sua famiglia se questo è il quadro che gli occhi di un giovane figlio dipingono:

E mentre loro sono a ridere per aver deriso un bambino autistico indifeso e averla fatta franca, mamma piange a letto di nascosto come fa da quando ero piccolo credendo che non mi accorga di niente , disperata . ..Babbo come al solito si ammutolisce in un silenzio assordante da cui sgorga rabbia e malinconia. E io sono qui. Ad abbracciare mio fratello e a rassicurarlo che qualunque cosa accada io sarò qui sempre! (Ibid)


PROM AT SCHOOL

Leggi anche:
Brodie è autistico e non ha nessuna per il ballo di fine anno. Fino a che 5 ragazze…Ci fai da cavaliere?

Anche alla famiglia di Avellino è mancato un abbraccio autentico, se, a quanto emerge dalle informazioni diffuse, la madre del ragazzo che ha tentato il suicidio aveva già ripetutamente chiesto alla scuola di intervenire a fronte delle vessazioni continue subite dal figlio. Già. Chi deve intervenire? Non si può confidare solo nel gesto repentino di un’angelica presenza attenta che salva un disperato a un passo dal salto nel vuoto. E comunque, benedetta sia la mano di quell’insegnante che ha afferrato e trattenuto la preda preziosa.

Autismo e bullismo

Una pessima rima. Eppure i temi di autismo e bullismo sono così legati da avere alle loro spalle già una folta letteratura.

  • 1
  • 2
Tags:
autismobullismoscuola
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni