Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

A Natale c’è il presepe… e a Pasqua? Il giardino della Resurrezione

Blue Design | Shutterstock
Condividi

Un’idea per aiutare i bambini a meditare la gioia della Pasqua: costruire il luogo della Passione di Gesù e poi far rotolare via per sempre il sasso davanti al Sepolcro!

di Chiara

Perché fare una sacra rappresentazione solo a Natale? E per la Santa Pasqua?

E’ con questa idea in testa che girovagando su internet ho trovato una bellissima idea da realizzare con i miei bambini: il giardino della Resurrezione!

Sì, perché non c’è nulla di meglio, per aprire cuore e mente, che mettersi al lavoro concretamente per realizzare qualcosa per un fine più grande.

Leggi anche: Tempo di Quaresima in famiglia: piccole idee per vivere la penitenza insieme

Ecco come abbiamo realizzato il nostro giardino della Resurrezione:

Ci siamo procurati un sottovaso abbastanza grande e un vasetto di plastica che abbiamo posizionato orizzontale nel sottovaso.

L’abbiamo ricoperto col terriccio, creando una parte pianeggiante di fronte all’apertura del vaso e una montagnetta in modo che lo ricoprisse interamente nella parte dietro.

Ed ecco la parte più divertente per i bambini: armati di coltello e secchiello, sono partiti alla ricerca di muschio, sassolini, un sasso grande rotondo e tanti rametti.

I sassi li abbiamo disposti davanti alla bocca del vaso (che rappresenta il sepolcro) e il resto del terriccio l’abbiamo ricoperto col muschio creando una specie di prato. Infine con rametti e spago hanno fatto la croce di Gesù e quella dei due ladroni.

Ecco il risultato!!!!

GARDEN, RESURRECTION, EASTER
Mogli e mamme per vocazione

Come speravo, finito il lavoro, ecco partire le domande: perché tre croci? Qual è quella di Gesù? Perché è morto per noi? Quando togliamo il sasso?

Leggi anche: Scriviamo un diario di preghiere, sull’esempio di Flannery O’Connor

Da questo è nata una bella chiacchierata tra fratelli, il più grande che insegnava al più piccolo mentre io, felice, stavo ad ammirarli intenerita.

Eh già, impariamo dai più piccoli, ai quali non occorre chissà quale cosa per arrivare alla sostanza, alla Verità delle cose.

QUI IL LINK ORIGINALE PUBBLICATO DA MOGLI E MAMME PER VOCAZIONE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni