Aleteia
lunedì 26 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
For Her

La gratitudine è l'anima della coppia, perché ciascuno è il dono di Dio per l'altro

COUPLE, LOVE, BALCONY

Marjan Apostolovic | Shutterstock

Matrimonio cristiano - pubblicato il 25/03/19

Dire grazie è riconoscere un vuoto che è stato colmato. “È importante tenere viva la coscienza che l’altra persona è un dono di Dio, e ai doni di Dio si dice grazie!” ci ricorda Papa Francesco.

Un cristiano che non ringrazia è uno che ha dimenticato la lingua di Dio. (Papa Francesco)

Ci fermiamo in cucina, nel luogo dove pranziamo. Qualcuno ha cucinato, qualche altro porge il cibo, nasce il grazie per quanto si riceve. Possiamo mangiare prendendo del cibo o ricevendolo. Non sempre è facile dire grazie. Si entra spesso nella mentalità del tutto dovuto. L’altro diventa principalmente colui che deve darci qualcosa, qualcuno da cui prendere.

Dice il Papa: “È importante tenere viva la coscienza che l’altra persona è un dono di Dio, e ai doni di Dio si dice grazie!”. Occorre dunque accorgersi della preziosità dell’altro quando c’è e non solo quando manca.

Un giorno Gesù guarisce dieci lebbrosi, questi si erano scoperti guariti mentre andavano per strada, ma solo uno tornò per ringraziare e Gesù apprezza molto questo gesto notando che su dieci persone guarite solo una ha sentito necessario tornare a ringraziare.


UOMO, DONNA, PORTA

Leggi anche:
Chi ama sta alla porta, aspetta il consenso dell’altro prima di entrare nella sua vita

Questo episodio ci parla dell’importanza del “tornare indietro” per ringraziare, tornare sui propri passi per cercare la fonte, riconoscere il donatore da cui proviene ciò che si è ricevuto. Si tratta di un’attenzione alla persona che supera quella che si concentra sul proprio bisogno e su ciò che si è ottenuto e cerca l’altro per ciò che è e non per ciò che “deve” dare.

Esiste anche un modo difettoso di essere grati che è quello in cui siamo legati ad un altro e costretti da lui in quanto suoi debitori. La gratitudine è riconoscenza non vincolo, va insieme alla gratuità. Per questo Gesù dice ai discepoli che invia nel mondo: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”. La vera gratitudine è gratuita così come deve esserlo riceverla.

Tutta la vita di Gesù è un rendimento di grazie, egli vive in questa gratitudine per aver ricevuto tutto se stesso dal Padre, per come lo guida, per come gli viene in soccorso, per come lo consola, ma anche nei confronti degli uomini. Un giorno si rivolge ai discepoli dicendo loro: “Voi, che siete stati sempre con me … “Si nota in questa frase la sua gratitudine per ciò. La sua vita termina con un rendimento di grazie che è l’Eucarestia e con una remissione del suo Spirito nelle mani del Padre.

THANK YOU
Studio Kiwi - Shutterstock

Dire Grazie è come anche promettere di riconsegnare al donatore o ad altri ciò che si è ricevuto arricchito di un di più che viene dal come si è utilizzato quel bene. Ognuno di noi è la gratitudine vivente per quanto ha ricevuto dagli altri. La frase “Mi sono fatto da me” non è mai del tutto vera perché dobbiamo sempre qualcosa a qualcuno. La gratitudine è la risposta ad un altro che ci rende persone, che ci fa crescere.




Leggi anche:
Perché chi fa del bene spesso non riceve gratitudine?

La gratitudine è l’anima della coppia, perché attraverso essa si riconosce ogni giorno il valore e il dono che è l’altro. Adamo di fronte alla donna ricevuta come aiuto da Dio esclama : “Questa è veramente carne della mia carne, ossa delle mie ossa”. In ciò esprime la sua gioiosa gratitudine perché riconosce in lei ciò che la rende simile a lui e può riempire la sua solitudine. Dire grazie è colmare ogni volta questo vuoto perché si accoglie l’altro dentro di sé e si riconosce ciò che fa per noi. Inizia un dialogo fondato su questo reciproco riconoscimento. Questo dialogo porta alla comunione di vita.

Durante la giornata spesso non ci accorgiamo a sufficienza di quanti segni d’amore riceviamo, quanti pensieri per noi, quanta comprensione, di quanta pazienza riceviamo dall’altro che è accanto a noi.


COUPLE EATING DESSERT

Leggi anche:
L’amore è come una ricetta? Allora vi serve l’ingrediente segreto

Provate a chiedervi in quali occasioni dite grazie durante la giornata. In particolare quando ringraziate a casa vostra?

In coppia: provate a scrivere o semplicemente pensare un elenco di cose per cui ringraziate l’altro e poi leggeteli insieme. Ognuno potrà esprimere come si è sentito ascoltando i motivi di gratitudine dell’altro. Non soffermatevi su ciò che avreste voluto ascoltare, ma accogliete tutto come un dono.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA MATRIMONIO CRISTIANO

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coppiagratitudinevita quotidiana
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
EVGENY AFINEEVSKY
Camille Dalmas
Come Afineevsky ha recuperato l‘estratto sull...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni