Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come insegnare ai figli a valorizzare l’onestà?

SINGLE MOTHER
Bokan - Shutterstock
Condividi

6 suggerimenti concreti e semplici da applicare fin da subito in casa

1. Aiutate vostro figlio a riconoscere la differenza tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Una cosa è dire a vostro figlio che una cosa è buona e l’altra cattiva, un’altra è spiegare perché un certo comportamento è positivo e un altro negativo. Vostro figlio non deve solo sapere cosa fare e cosa non fare, ma deve avere una profonda comprensione della morale e delle sue basi. Non ditegli semplicemente che deve salutare il vicino. Spiegategli perché è importante essere educati con le persone.

2. Insegnate a vostro figlio a rifiutare l’inganno. Mostrategli che ogni forma di ingannare, dalla corruzione a nascondere una carta del gioco, è un sintomo di mancanza di onestà, che macchia la reputazione e ferisce la coscienza. Ditegli che ingannare in una prova è un comportamento da codardo, da persona che non confida nelle proprie capacità. Essere onesti è l’unico modo legittimo per avere successo e avanzare nella vita.

3. Fate sì che vostro figlio sviluppi un codice morale interno. Non insegnategli a seguire le regole solo per evitare guai. Anche se questo è un motivo accettabile per comportarsi bene, vostro figlio dev’essere capace di riconoscere quando una regola è giusta e quando pregiudica gli altri e se stesso non seguendola. Quando infrange qualche regola, chiedetegli perché lo ha fatto. È vero, comunque, che non tutte le regole gli sembreranno giuste. Quando sorge un dubbio, parlatene. È così che si sviluppa il raziocinio morale.

4. Aiutate vostro figlio a sviluppare l’empatia nei confronti degli altri. Non ha bisogno di lamentarsi per ogni persona meno privilegiata di lui, il che può essere snervante, ma è importante che sviluppi l’empatia, la capacità di comprendere ciò che prova l’altra persona e di mettersi nei panni altrui. Questo lo aiuterà a vedere il mondo in un altro modo e a migliorare il suo comportamento in relazione agli altri. Ad esempio, se arriva a casa arrabbiato perché la maestra lo ha sgridato, anche se l’atteggiamento dell’insegnante è da condannare cercate di parlare di quello che l’ha portata ad agire in quel modo anziché dire semplicemente che è cattiva.

5. Insegnategli a ripudiare il furto. Se vostro figlio di sei anni ancora non capisce che sviare grandi quantità di denaro è sbagliato, può capire che prendere il gioco di un amico non va bene. Insegnarglielo su piccola scala lo aiuterà in seguito a capirlo su larga scala. In questo modo eviterà di pensare che, a patto di non essere colti sul fatto, commettere piccoli furti non sia un problema. Se vostro figlio ha rubato qualcosa, fateglielo restituire e fategli spiegare ciò che ha fatto. Anche se lo fa vergognare, sarà una buona lezione.

6. Insegnate a vostro figlio che mentire è sbagliato. La menzogna è un altro sintomo di una società corrotta. Vostro figlio deve comprendere il prima possibile l’importanza di dire la verità. Ditegli che è più importante dire la verità e subirne le conseguenze che vivere come una bugia e illudere le persone che lo circondano. Deve capire che la menzogna non può essere detta con coscienza, e che dire la verità è molto più importante che proteggere se stessi. In questo modo sarà meno propenso a mentire in futuro, nella sua vita professionale. Quando sarà un po’ più grande, potrete insegnargli a raffinare il modo di dire la verità, evitando, ad esempio, che la franchezza sia confusa con l’indelicatezza.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.