Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché il pesce non è considerato “carne” in Quaresima?

FISH
Shutterstock-Prostock-studio
Condividi

Mentre il pollo, che è sempre carne bianca, sì

Probabilmente avrete sentito la leggenda (perché finora non ci sono prove né nomi precisi) per cui un Papa in epoca medievale disse che in Quaresima si doveva mangiare solo pesce per via dei suoi legami con l’industria ittica, per incrementare le vendite.

Gesù ha digiunato per 40 giorni ed è morto un venerdì. Per questo, anche se alcuni decidono di non mangiare carne per tutta la Quaresima, il venerdì è il giorno più rispettato e importante; anticamente, in alcuni Paesi cattolici tutti i venerdì dell’anno si consumava solo pesce (secondo i canoni 1250 e 1251 del Codice di Diritto Canonico).

Va ricordato che questa astinenza dalla carne si fa come penitenza per onorare il sacrificio fatto dal Signore morendo sulla croce per espiare i nostri peccati, e dall’antichità la carne rossa è stata simbolo di opulenza e celebrazione, per cui consumarla durante nel periodo quaresimale non sarebbe conforme al senso di riflessione e umiltà di questo periodo.

FISH
Shutterstock-Africa Studio

San Tommaso d’Aquino spiega nella sua Summa Theologiae che il consumo di carne rossa dà anche più piacere perché è molto più gustosa, e quindi eliminarla sarebbe una dimostrazione di maggior sacrificio.

“Ah, allora sono proibite solo le carni rosse”, penseranno alcuni. No, non è accettato neanche il pollo, che è carne bianca. Ma allora perché il pesce sì?

Come ha scritto San Paolo nella sua Prima Lettera ai Corinzi (15, 39), “non ogni carne è uguale; ma altra è la carne degli uomini, altra la carne delle bestie, altra quella degli uccelli, altra quella dei pesci”.

Già nella Bibbia si fa una distinzione tra la carne bianca di un uccello e quella di un pesce. Molti assicurano che questo ha un’origine ebraica, perché nella dieta ebraica si separa il fleishig (carne, inclusi mammiferi e uccelli) dal pareve (alimenti che vanno da ciò che nasce dalla terra, come vegetali e grano, ai pesci).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.