Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Violoncellista ipovedente dalla nascita: ringrazio Dio per la vita!

Gemma Pedrini,
Condividi

Gemma Pedrini ha 24 anni, è una donna piena di gratitudine e una talentuosa musicista. Il suo sogno? suonare per Papa Francesco!

I suoi punti di forza

Ascoltare, rispettare, ringraziare, gioire per le piccole cose, non sprecare il bene, cogliere nell’altro il bello. Questo è tutto ciò che Gemma prova ad incarnare ogni giorno: una sinfonia bellissima vivere da cristiani!

«Il rispetto e l’ascolto degli altri sono essenziali. E poi ho capito che le giornate vanno affrontate con tenacia e positività: bisogna cogliere tutte le piccole occasioni, prendendo il bello in ogni cosa. Per strada, ad esempio, incontro tante persone che si offrono di aiutarmi ad attraversare gli incroci: spesso ne nascono anche due chiacchiere amichevoli» (Credere)

I nonni mi hanno trasmesso la fede: facevo la chierichetta

Gemma da bambina per tre anni ha fatto la chierichetta: la fede l’ha “respirata” in famiglia, soprattutto grazie agli insegnamenti dei nonni. Quante volte il Santo Padre ha ricordato la loro l’importanza nella trasmissione della fede!

«Sono stati loro a farmi conoscere la fede, raccomandando a me e a mia sorella Aurora di andare a Messa e recitare il Rosario. Porto nel cuore gli insegnamenti che mi sono stati trasmessi da bambina. Oggi ringrazio sempre per le cose belle che mi succedono, a cominciare dall’essere al mondo. Sono nata a sole 23 settimane: ringrazio Dio e la vita per come è andata» (Ibidem)

Parole colme di gratitudine che ci ricordano, come diceva Chesterton, che la misura di ogni felicità è la riconoscenza. 

Leggi anche: «Sono cieca, ma vivo una vita felice»: così Giorgia si è laureata grazie all’amore di mamma Laura

https://www.instagram.com/p/BZvMCfcFDKt/

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.