Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconChiesa
line break icon

Si può recuperare la fede in una Chiesa che tace e nasconde?

Catholic Link - pubblicato il 21/03/19

È sempre più comune sentire e leggere in televisione, sui giornali e nei dialoghi tra amici – credenti e non – dei tanti casi di abuso, copertura e corruzione e di cardinali e vescovi che mettono in discussione la sana dottrina della Chiesa anziché unire le forze e lottare contro il male, che sembra impadronirsi non solo della Chiesa in generale, ma anche del nostro stesso cuore.

“Da qualche fessura è entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio”, diceva Papa Paolo VI, ammettendo senza ambiguità che il Diavolo era penetrato nella Chiesa. La cosa peggiore di tutte è che nessuno ha detto da allora che ne sia uscito!

Ecco un passo di quell’omelia: “Da qualche fessura è entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio. C’è il dubbio, l’incertezza, la problematica, l’inquietudine, l’insoddisfazione, il confronto. Non ci si fida più della Chiesa; ci si fida del primo profeta profano che viene a parlarci da qualche giornale o da qualche moto sociale per rincorrerlo e chiedere a lui se ha la formula della vera vita. E non avvertiamo di esserne invece già noi padroni e maestri. È entrato il dubbio nelle nostre coscienze, ed è entrato per finestre che invece dovevano essere aperte alla luce”.

Quanto è difficile recuperare la fiducia!

Una volta ho sentito dire che costruire la fiducia tra due persone richiede anni e costa molto sforzo, ma distruggerla è facile come commettere un semplice errore. Se a questo sommiamo una scarsa capacità di perdono e misericordia, la cosa diventa più difficile. Vediamo sacerdoti, vescovi o cardinali – anche vicini al Papa – che hanno commesso o coperto numerosi casi di abuso. Come non diffidare, come non perdere la fiducia in un’istituzione che dice di preoccuparsi per la salvezza delle anime? Siamo fatti di carne e ossa, è normale che ci sentiamo delusi, maltrattati, defraudati. E che dire delle famiglie che sono state vittime di quegli abusi? È in queste situazioni che la nostra fede viene messa alla prova, e non mi sembra difficile capire perché tante persone finiscano per allontanarsi dalla Chiesa. Cosa posso dire? La prima cosa che mi viene in mente è Perdono!

Perdonateci per tanti peccati, per tanta malvagità! Abbiamo tradito la fiducia riposta. Nessuno lo ha voluto, ma il peccato è questo, reale, concreto, che non distingue ranghi di autorità, che si manifesta nella mia invidia e nel mio orgoglio personale, fino all’assurdo e ingiusto comportamento di un cardinale che può cadere tanto in basso e rovinare o distruggere la vita di tanti bambini che – Dio non voglia – magari non riusciranno mai più a riavvicinarsi alla Chiesa.

Come tutti, esigo giustizia. Come Cristo, sono chiamato a perdonare – senza smettere di applicare la giustizia –, ma Cristo è morto sulla Croce anche per quel peccatore, per quanto difficile ci risulti riconoscerlo. Prego quel Cristo morto in croce per quegli abusatori e anche per tutti noi, che pecchiamo ogni giorno. Dio stesso ci aiuti a recuperare la fiducia che si distrugge tanto facilmente di fronte a tutto ciò che vediamo. Ma non perdiamo la speranza, bisogna ricostruire la fiducia.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
abusichiesafiducia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni