Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 04 Marzo |
Santa Teresa Eustochio Verzeri
home iconCultura
line break icon

Premio Templeton 2019 a Marcelo Gleiser, fisico agnostico che resta aperto al mistero

Fronteiras do Pensamento

Marcelo Gleiser.

Bérengère Dommaigné - pubblicato il 20/03/19

«La scienza non uccide Dio». Ecco cosa ha voluto dimostrare il fisico brasiliano Marcelo Gleiser, vincitore del premio Templeton 2019. Questo riconoscimento, istituito nel 1972, si prefigge di valorizzare personalità che affermano la dimensione spirituale della vita.

Il fisico brasiliano Marcelo Gleiser ha appena ricevuto il premio Templeton per aver affermato nel proprio campo la dimensione spirituale della vita. Sessantenne nativo di Rio de Janeiro, il docente di fisica e astronomia vive negli Stati Uniti dal 1986. L’uomo – che si dice agnostico – ha tuttavia dimostrato nei suoi scritti che la scienza e le religioni non sono nemiche: «Mantengo lo spirito aperto perché comprendo che la conoscenza umana è limitata», ha spiegato. È per il suo lavoro di ricerca che ha ricevuto il premio.




Leggi anche:
Un neurobiologo di fama mondiale: nessun conflitto tra scienza e fede

Creato nel 1972 da un ricco americano presbiteriano, John Templeton (1912-2008), questo riconoscimento valorizza personalità che lavorano per il progresso della ricerca e scoperte riguardanti realtà spirituali. Economicamente molto significativo (1,1 milioni di sterline britanniche, il doppio del Nobel!), il premio Templeton è stato conferito dalla sua fondazione in qua a personalità come Madre Teresa, Desmond Tutu, il Dalai Lama nonché Alexander Solzhenitsyn.

Avere l’umiltà di essere circondati di mistero

Se Marcelo Gleiser ha vinto il premio quest’anno, è perché in numerose opere e articoli ha dimostrato come la scienza e la religione cerchino ciascuna di rispondere a questioni molto simili sull’origine della vita. Così dice l’uomo, padre di cinque figli:

La prima cosa che leggete aprendo la Bibbia è una storia di creazione. Ebrei, cristiani, musulmani: tutti vogliono sapere come il mondo è apparso. Dobbiamo avere l’umiltà di accettare che siamo circondati di mistero.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
fede e scienzascienza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
4
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
7
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni