Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché allevare bambini mentalmente forti è fondamentale per i genitori cristiani

PARENTING
Shutterstock-Nataliia Budianska
Condividi

La forza mentale è un elemento cruciale per perseguire la virtù, ma devono averla i genitori prima di poterla insegnare ai figli

Non dimenticherò mai la prima volta in cui mi sono resa conto che ascoltando i problemi di mia figlia non le stavo in realtà facendo un favore.

È accaduto qualche anno fa. Aveva 11 anni, ed era all’inizio di quel periodo strano e tumultuoso di transizione dall’infanzia all’adolescenza. Aveva iniziato l’anno scolastico felice ed entusiasta, e non avevo motivo di dubitare che sarebbe tutto continuato in quel modo, con la mia felice, socievole e intelligente figlia maggiore che non vedeva l’ora di andare a scuola ogni mattina e tornare a casa il pomeriggio piena di racconti di esperimenti di scienze e avventure.

Subito prima di Halloween, però, la situazione ha iniziato a cambiare. Ha cominciato ad avere problemi con la sua insegnante, poi con qualche compagna, e quello che raccontava dopo la scuola erano sempre meno storie e sempre più lamentele. Ogni giorno era andato storto qualcosa – almeno una, ma in genere molte. Per mesi ho ascoltato, consigliato, fatto telefonate, scritto e-mail e mi sono strappata i capelli cercando di aiutare la mia bambina. Odiavo vedere mia figlia terrorizzata all’idea di andare a scuola la mattina e tornare a casa triste, arrabbiata o entrambe le cose.

Durante le vacanze di Natale ho iniziato a rendermi conto di una cosa. Due settimane e mezza senza scuola significava che non c’era niente da temere per mia figlia, nessuna ragione per alzarsi imbronciata e trasformare ogni conversazione in una litania di recriminazioni… e tuttavia era esattamente quello che accadeva. Aveva reazioni eccessive a ogni minima cosa, che derivasse da me o dai fratelli. Trovava problemi in tutto e tutti. Sentirla dire continuamente quanto tutto fosse “ingiusto” mi ha fatto capire che avevo fallito in un aspetto fondamentale – non essendo quello che Forbes definisce un “genitore mentalmente forte”.

Rifiuto, fallimento e ingiustizia fanno parte della vita. Piuttosto che permettere che i bambini si autocommiserino ed esagerino le loro problematiche, i genitori mentalmente forti incoraggiano i loro figli a trasformare le lotte in forza, aiutandoli a identificare dei modi in cui agire in modo positivo malgrado le circostanze.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni