Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Gesù salva”, e la gente lo deve sapere!

© maudcha | Instagram
Condividi

I tag “Gesù salva” fioccano nelle strade di Parigi da qualche mese, diffondendo il messaggio evangelico in un modo assai insolito. Guardate la galleria.

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Se andate a fare un viaggio a Parigi forse li noterete: in tangenziale, sul muro di una strada o sulla porta di un garage. Da qualche mese i graffiti “Gesù salva” pullulano nei più piccoli angoli della capitale e fin nella banlieu. Impossibile non vederli. Anche se non si sa chi siano, questi Bansky parigini non cessano di colpire con discrezione, ma evidentemente hanno intenzione di annunciare la Buona Notizia a tutta Parigi. Piccolo florilegio di questo nuovo genere di opere d’arte.

Peraltro, simili graffiti ricadono in Francia nella fattispecie del crimine di “vandalismo”. Ove il danno sia leggero, essi sono passibili di 3.750 euro di multa e dell’inflizione di un lavoro di pubblica utilità (come ad esempio riparare il danno causato). In caso di danno importante, un tag o un graffito è punito con il carcere fino a due anni.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni