Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Cosa vuoi ricominciare a fare in questa Quaresima?

BIBLE READING
Shutterstock
Condividi

Il problema non è solo decidere a cosa rinunciare in questo tempo forte per noi cristiani; ma anche riscoprire per Chi lo facciamo e che cosa vogliamo “riprenderci”.

Molto prima che inizi la Quaresima, ci sono tante persone che stanno già pensando a che cosa rinunciare in questi 40 giorni.
Ho ricevuto tante e-mail e tanti messaggi dai miei amici che hanno deciso di rinunciare a Facebook e tutti gli altri social network come astinenza. Poi c’erano quegli amici che hanno deciso di rinunciare alla carne, al caffè e ai dolci.

Penso che sia una buona cosa RINUNCIARE. La negazione di sé, anche nelle cose umili è una virtù molto trascurata. Ma penso che sarebbe anche bello se in cambio di quello a cui  vogliamo rinunciare anche riprendiamo qualcosa.
Per esempio, se ho deciso di non essere più sui social network, allora dovrei  passare quel tempo con Cristo, nel silenzio e nella preghiera; e se ho deciso di rinunciare alla carne, al caffè e ai dolci, è giusto che aiuti i miei fratelli poveri donando loro quello cui ho rinunciato.

Leggi anche: Per chi non ha ben compreso ancora perché si digiuna in Quaresima

Perché lo sto facendo?

Ma prima di rinunciare o di riprendere qualcosa, non dimentichiamo di farci questa domanda: “Perché lo sto facendo?”
“lo sto facendo perché la Chiesa mi ha obbligato?”
“O lo sto facendo per amore di Cristo?”
E una volta che le nostre intenzioni sono chiare, rinunciare e riprendere sarà veramente significativo.
Domandiamoci:
“Che cosa voglio rinunciare questa Quaresima? E che cosa voglio riprendere al suo posto?”

Leggi anche: Non c’è Pasqua senza Quaresima

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DAL BLOG DI ZARISH NENO

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni