Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconStorie
line break icon

La comica di Zelig: avevo di fronte un bivio, l'eroina o la fede. Ho scelto Dio

comedian, god, faith,

Margherita "Sofia" Antonelli

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/03/19

Margherita Antonelli, la "Sofia" del celebre spettacolo di cabaret, racconta il suo rapporto con la fede: Gesù è colui a cui chiedere aiuto nelle difficoltà

Nata a Milano nel 1963, Margherita Antonelli è famosa per il personaggio comico della donna delle pulizie Sofia, lanciata alla trasmissione Zelig nel 1998.

Negli anni seguenti si divide tra tv, cinema e teatro prendendo parte, tra le altre cose, a due edizioni di Colorado (su Italia 1), al film “Ravanello pallido” con Luciana Littizzetto, e facendo la protagonista dello spettacolo teatrale “Secondo Orfea”.

comedian, god, faith,
Youtube - Eventi Milanesi

I rischi del Corvetto

In un’intervista al settimanale Credere (edizioni San Paolo) racconta come ha scoperto la fede. «È molto semplice – afferma – sono nata in un ambiente cattolico. Da giovane l’unico posto bello, interessante, era un oratorio scrauso nella periferia milanese, al quartiere Corvetto. L’alternativa era farsi di eroina, così ho scelto la droga che uccide di meno: la religione, oppio dei popoli (ride). In questo oratorio ho incontrato un parroco straordinario e tantissime altre persone meravigliose, che si sono prese cura di me. Non seguire questo cammino, così bello, sarebbe stato da pazzi».

“Un salto di qualità per il mio cammino”

«Poi certo, crescendo – prosegue la comica – ho dovuto riscegliere la fede: se credere o meno davvero in questo Dio. Quando infatti mio marito mi ha lasciato e ci siamo separati, ero molto arrabbiata con il Signore: erano situazioni che mi facevano soffrire moltissimo. Riscegliere di essere cattolica è stato però un salto di qualità per il mio cammino».




Leggi anche:
Il comico norvegese che ha fatto chiudere il Nordic Gender Institute

L’angelo di Robin Williams

Margherita dice che l’ha convinta, maggiormente, della fede cattolica «la rivelazione: o uno crede veramente che Dio si è rivelato agli uomini oppure continuiamo a inventarci degli dei, dentro di noi, che ci possono andare più o meno bene a seconda delle situazioni. Mi ha convinta il fatto che Dio si è rivelato e ci ama».

Nel film “Al di là delle nuvole” con Robin Williams «c’è una bellissima scena, nella quale un angelo dice: “Dio grida disperatamente il suo amore per gli esseri umani. Non fa nient’altro che questo”. Mi ha fatto tenerezza immaginarmi il Signore così. Ecco, forse nel periodo di crisi ho riscelto proprio questo: l’amore di Dio».

Una comicità… “divina”

L’artista sbocciata a Zelig sostiene che la comicità non è distante da Dio. La definisce «una pennellata che non svilisce il quadro, bensì lo valorizza. È un mezzo stupendo per vedere la verità. Orfea (la protagonista del suo spettacolo teatrale ndr) non ha remore e tratta Gesù come un amico, una persona cara: noi invece lo prendiamo e lo mettiamo in una teca».




Leggi anche:
Il post virale di un’attrice comica che ridicolizza chi giustifica gli stupri

“Gesù è al nostro tavolo»

Una teca che Margherita ha rotto da tempo. «Sì, nonostante tutte le mie contraddizioni e i miei errori, l’ho tirato giù e così dovremmo fare tutti: spaccare la teca e metterci Gesù di fianco per rivolgerci a lui come si fa ai figli dei pescatori. Gesù è uno al nostro tavolo al quale possiamo chiedere consiglio o, se soffriamo, dirgli che ci siamo fatti male. Ascoltando la storia di Gesù ogni domenica, noi cattolici rischiamo di trasformare tutto nella leggenda di Gesù, invece non deve essere ridotto alla stregua di un supereroe».




Leggi anche:
Comico per paura: con me Dio ha usato questo stratagemma

Tags:
diofede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni