Aleteia
lunedì 26 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Chiesa

Le regole minimaliste dei santi

© Unsplash

Maria Paola Daud - pubblicato il 15/03/19

Molto prima di Marie Kondo, San Francesco già insegnava a cercare l'essenziale

Il minimalismo è la tendenza a ridurre tutto all’essenziale, a spogliarsi di ciò che è eccessivo. Questa parola o tendenza è oggi molto di moda, ancor più dopo la serie di successo di Netflix che ha come protagonista il guru dell’organizzazione Marie Kondo.

Dicono che la tendenza al minimalismo sia nata negli anni Sessanta, ma sappiamo che molto prima di allora i santi già ci insegnavano con la loro testimonianza a ridurre tutto per concentrarci sull’essenziale, Cristo.

Non è un caso che esista un ramo dei Francescani chiamato “Minimi”, che ha come fondatore San Francesco di Paola.

Il minimalismo dei santi va al di là del campo estetico, trattandosi di una spoliazione di tutto, come segno di carità nei confronti dei fratelli e della Chiesa e per centrare tutta la propria vita, senza distrazioni o impediementi, sull’amore nei confronti di Cristo.

In queste 6 regole del minimalismo possiamo vedere come i santi vadano molto al di là in questo concetto, soprattutto attraverso la testimonianza di vita.

PRIMA REGOLA

Eliminate tutto ciò che non vi serve

Ne ho davvero bisogno? Questa cosa aggiunge qualcosa alla mia vita?

Santa Teresa d’Avila riassumerebbe questa regola con una bella preghiera: “Nulla ti turbi, nulla ti spaventi. Tutto passa, solo Dio non cambia. La pazienza ottiene tutto. Chi ha Dio non manca di nulla: solo Dio basta”.

SECONDA REGOLA

Non attaccatevi agli oggetti

Spesso conserviamo qualcosa per motivi affettivi, ma in realtà non è l’oggetto che ci piace, ma il ricordo.

San Francesco d’Assisi si è spogliato completamente dei suoi beni, perfino dei vestiti, davanti a una folla, al vescovo e a suo padre. Solo abbandonando tutti i beni materiali ereditati dal padre terreno avrebbe potuto riporre tutto il suo tesoro e tutte le sue speranze nel Padre celeste.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
regoleSanti
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
EVGENY AFINEEVSKY
Camille Dalmas
Come Afineevsky ha recuperato l‘estratto sull...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni