Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 24 Gennaio |
Santa Marianne (Barbara) Cope di Molokai
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Dio è una donna cinese: il culto millenarista della “Chiesa di Dio Onnipotente”

Church of God almighty

Youtube - Chiesa di Dio Onnipotente

Fedeli della Chiesa di Dio Onnipotente pregano durante le cosiddette fellowship

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 15/03/19

Seguiranno le catastrofi profetizzate nel libro dell’Apocalisse in forma di terremoti, guerre e carestie. Ma il pianeta Terra non verrà distrutto. Diventerà la dimora eterna dei seguaci purificati di Dio. Non tutti i membri della Chiesa di Dio Onnipotente sopravvivranno alle catastrofi vivendo per sempre, ma soltanto coloro che saranno stati purificati dall’opera di Dio. Le catastrofi sono profetizzate nella Bibbia, ma non se ne conoscono i dettagli.

Nè liturgia, né sacramenti

La Chiesa di Dio Onnipotente non ha una liturgia formale né sacramenti come il battesimo o l’Eucarestia. Crede infatti che ora i propri fedeli debbano «adorare Dio in spirito e verità» (Gv 4,24) durante gli incontri e che i tradizionali sacramenti cristiani siano stati pratiche dell’Età della Grazia, per le quali nell’Età del Regno non vi è più posto.

Questo però non significa che per i fedeli della Chiesa non sia importante riunirsi. Lo fanno infatti incontrandosi regolarmente per discutere le parole di Dio Onnipotente in assemblee che sono chiamate fellowship, ascoltando sermoni e radunandosi per cantare inni, condividere testimonianze e ascoltare predicazioni.




Leggi anche:
Le sette che crescono di più? Quelle che hanno a che vedere con New Age ed esoterismo

Le accuse

Due sono i soggetti che muovono accuse di crimini gravi contro la Chiesa di Dio Onnipotente: il Partito Comunista Cinese e altre Chiese cristiane. Il governo e i media cinesi accusano periodicamente la Chiesa di crimini. Sono citati anche altri incidenti, ma le accuse più frequenti riguardano l’omicidio nel McDonald’s della città di Zhaoyuan nel 2014

L’omicidio del McDonald

L’omicidio nel McDonald’s è stato l’assassinio brutale di una commessa di 37 anni, Wu Shuoyan (1977-2014), perpetrato il 28 maggio 2014 in un ristorante McDonald’s della città di Zhaoyuan, nella provincia cinese di Shandong. Sei “missionari” sono entrati nel locale e hanno chiesto i numeri di telefono cellulare ai clienti. Wu si è rifiutata di fornire il proprio, è stata giudicata uno “spirito maligno” ed è stata uccisa.




Leggi anche:
Il Cristo di cui parla il New Age è il Gesù dei Vangeli?

Gli studiosi: è un errore

Le autorità cinesi hanno sostenuto che gli autori del crimine fossero membri della Chiesa di Dio Onnipotente, usando quest’asserzione per giustificare la crescente repressione delle sue attività. L’accusa è stata ripetuta anche da grandi media occidentali. Eppure gli studiosi che hanno analizzato i documenti del processo scaturitone, e che si è concluso con la condanna a morte di due degli assassini, hanno accertato che il gruppo non faceva parte della Chiesa di Dio Onnipotente anche se usava la dizione «Dio Onnipotente», di fatto credendo in un Dio Onnipotente diverso: una divinità doppia, incarnata nelle due guide femminili del movimento, Zhang Fan (1984-2015), che è stata giustiziata, e Lü Yingchun(Introvigne 2017a; Introvigne e Bromley 2017).

Presunte conversioni forzate

Altre Chiese cristiane hanno accusato la Chiesa di Dio Onnipotente sia di “eresia” sia di “furto di fedeli” compiuto mediante strategie subdole. Tra le accuse vi è anche il presunto rapimento, nel 2002, di 34 dirigenti della China Gospel Fellowship, una delle maggiori Chiese domestiche cinesi, allo scopo di convertirli (Shen e Bach 2017).




Leggi anche:
Si può dialogare con le sette aggressive?

Torture e arresti

La Chiesa, dal canto suo, denuncia che solo nel 2017 sono stati arrestati in Cina oltre 10mila fedeli, di cui circa 700 sono stati sottoposti a vari tipi di tortura, tra cui scariche elettriche e soffocamento in acqua. Tutto questo, secondo i suoi esponenti, è il risultato di un odio anti-religioso e anti-clericale, che il Governo cinese starebbe incrementando contro i credenti e sopratutto gli aderenti della Chiesa di Dio Onnipotente (it.bitterwinter.org, 15 marzo 2019)

“Lontani teologicamente, ma più attenzione sui diritti umani”

«Sulla Chiesa di Dio Onnipotente – evidenzia Introvigne ad Aleteia – bisogna distinguere due aspetti: quello teologico e quello umanitario. Sul primo aspetto la loro teologia è molto lontana dalla nostra. E questo è indiscutibile. Sul fronte umanitario molte delle persone che hanno aderito alla Chiesa di Dio Onnipotente hanno subito violenze e hanno trovato persino la morte in Cina. Anche questo giustifica le richieste d’asilo politico, in tutto il mondo, di diverse migliaia di loro membri. Dunque – chiosa Introvigne – se da un lato è giustissimo criticare la loro teologia, dall’altro dobbiamo tener conto dell’accoglienza di queste persone che scappano da una condizione di grande difficoltà».

Qui il sito internet della Chiesa di Dio Onnipotente in Italia.




Leggi anche:
Così le sette sfruttano la paura della fine del mondo

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
millennarismosette religiose
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni