Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Costruisci giardini o lasci avanzare il deserto?

HERB GARDEN

Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 12/03/19

Non voglio costruire deserti con la mia ira, il mio odio, il mio disprezzo. Voglio costruire giardini pieni di speranza, donando amore, pace e allegria

L’immagine del deserto mi accompagna all’inizio della Quaresima. Il deserto è il luogo delle tentazioni. È il luogo della ricerca interiore di Gesù.

Lì scopre chi è. Sotto la luce delle stelle. Nel deserto il cielo è più ampio, lo sguardo anche, e le stelle brillano di più.

Fino a lì arriva spinto dallo Spirito ricevuto nel Giordano: “In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto”.

Il deserto è l’opposto del frutteto, della vita, dell’abbondanza. Nel deserto c’è anelito al paradiso, alla vita piena. “La creazione aspetta con impazienza la manifestazione dei figli di Dio” (Romani 8, 19).

Il deserto mi ricorda la solitudine, la siccità, la mancanza di speranza. Andare nel deserto significa addentrarsi nel proprio mondo interiore. Mondo di opposti, di tensioni.

Nella mia anima tutto grida anelando al cielo che non possiedo. Vedo intorno a me segni di deserto. Commenta Papa Francesco: “In questo mondo l’armonia generata dalla redenzione è ancora e sempre minacciata dalla forza negativa del peccato e della morte”. La minaccia del male che pretende di distruggere il bene. Il deserto di un mondo chiamato ad essere frutteto, paradiso. Il peccato si è introdotto nella pelle dell’uomo. E il paradiso ha smesso di essere tale.

Prosegue il Papa: “Rompendosi la comunione con Dio, si è venuto ad incrinare anche l’armonioso rapporto degli esseri umani con l’ambiente in cui sono chiamati a vivere, così che il giardino si è trasformato in un deserto. Si tratta di quel peccato che porta l’uomo a ritenersi dio del creato, a sentirsene il padrone assoluto e a usarlo non per il fine voluto dal Creatore, ma per il proprio interesse, a scapito delle creature e degli altri”.

Vivo in un deserto anelando al giardino. Il processo che mi porta al giardino è la Quaresima.

Dice il Pontefice: “La ‘Quaresima’ del Figlio di Dio è stata un entrare nel deserto del creato per farlo tornare ad essere quel giardino della comunione con Dio che era prima del peccato delle origini”. È quello a cui anelo in questi giorni.

Mi colpisce sempre che molti film che parlano di un tempo futuro mostrino una realtà più simile a un deserto che a un giardino.

Un mondo di cemento, di solitudine, di distruzione. I boschi sono morti. I mari si sono seccati.

Un deserto nel cuore degli uomini. Il peccato che ha spezzato il vincolo profondo dell’uomo con Dio. Il cuore umano che smette di cercare Dio per passare a credersi egli stesso Dio.

  • 1
  • 2
Tags:
deserto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
ORDINATION
Francisco Vêneto
Ex testimone di Geova verrà ordinato sacerdote cattolico a 25 ann...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni