Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Qual è la pratica quaresimale che va al cuore di tutte le altre?

PRAYER FOR LIFE,NEW YORK CITY,ROE V WADE
Jeffrey Bruno
Condividi

Se alcune risoluzioni quaresimali stanno già vacillando, prendete in considerazione questa

La Quaresima è iniziata da pochi giorni, e alcuni di noi potrebbero già essere stanchi delle penitenze che hanno scelto di fare. Siamo affamati e annoiati, e subiamo le conseguenze dell’astinenza dalla caffeina. E magari, nonostante il nostro brillante proposito di recitare un Rosario al giorno, ci siamo addormentati già più di una volta a metà della seconda decina.

Sarebbe irragionevole da parte mia suggerirvi di aggiungere un’altra pratica quaresimale?

Il Rosario è splendido, la Liturgia delle Ore è meravigliosa e la Lectio Divina è potente. Il proposito di ogni forma di preghiera, però, è quello di aprire il proprio cuore per rimanere in silenzio davanti al Signore per permettergli di parlarci.

Il problema è che la preghiera silenziosa a volte spaventa parecchio.

Nella migliore delle ipotesi non sappiamo cosa dire, e allora ci distraiamo e ci frustriamo, e magari ci addormentiamo anche. Nel caso peggiore, temiamo di sentire quello che Dio potrebbe avere da dire, e allora lo teniamo a distanza di sicurezza con le stesse devozioni progettate per aiutarci ad avvicinarci a Lui.

L’aspetto splendido della preghiera silenziosa, però, è che non si può non essere bravi. E neanche essere bravi. Perché non riguarda noi.

Nessuno è naturalmente bravo nella preghiera contemplativa. È sempre e solo un dono. Il nostro compito è fare spazio nella nostra vita perché Dio vi si possa muovere, non proferire parole profetiche o andare in estasi. Il nostro compito è solo quello di metterci a disposizione.

E allora scegliamo il momento giusto della giornata e il luogo adatto, ci prepariamo con qualche minuto di lettura della Scrittura o qualche altra forma di preghiera e poi mettiamo da parte qualsiasi cosa per fare semplicemente spazio a Dio. Gli parliamo delle cose con cui stiamo lottando o di quelle che ci rallegrano, ma alla fin fine cerchiamo sostanzialmente di rimanere in silenzio.

Pagine: 1 2

Tags:
quaresima
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.