Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconSpiritualità
line break icon

Qual è la tua tentazione più grande?

CHRIST AND THE DEVIL

Public Domain

padre Carlos Padilla - pubblicato il 11/03/19

Il demonio tenta Gesù con la possibilità di soddisfare i suoi desideri. Gli offre di rinunciare ai suoi limiti per poter essere Dio:

“Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: ‘Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane’. Gesù gli rispose: ‘Sta scritto: ‘Non di solo pane vivrà l’uomo’”.

È la prima tentazione. Dopo 40 giorni Gesù ha fame e sete. Sono necessità fondamentali. Basta un suo ordine per ottenere del cibo. Colui che risusciterà dai morti e darà da mangiare a tanti non potrebbe nella sua necessità soddisfare la sua fame?

Era semplice farlo. Trasgredire una norma a proprio beneficio. Era quello il senso del suo percorso sullal terra? Aveva assunto la mia condizione mortale per soddisfare i suoi desideri?

Il demonio tenta Gesù anche con la possibilità di essere potente:

“Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: ‘Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo’. Gesù gli rispose: ‘Sta scritto: ‘Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”. Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: ‘Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: ‘Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano’; e anche: ‘Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra”. Gesù gli rispose: ‘È stato detto: ‘Non metterai alla prova il Signore Dio tuo””.

Padrone di tutti i regni. Immortale. Invincibile. Non era forse Dio? Quella tentazione poteva indebolire il cuore di Gesù. Poteva farlo dubitare. Far uso del suo potere divino. Dimenticare la sua impotenza. Rinunciare alla povertà della carne. E adorare il demonio. Volgere il cuore al male.

Oggi sento che mi piace essere protetto e non cadere. Non voglio essere ferito. Non voglio morire. Ma so anche che non devo servire il male per ottenerlo.

Guardo Dio e ascolto le parole che ripeto nel salmo:

“Resta con noi, Signore, nell’ora della prova. Non ti potrà colpire la sventura. Sulle mani essi ti porteranno, perché il tuo piede non inciampi nella pietra. Calpesterai leoni e vipere, schiaccerai leoncelli e draghi. Lo libererò, perché a me si è legato, lo porrò al sicuro, perché ha conosciuto il mio nome. Mi invocherà e io gli darò risposta; nell’angoscia io sarò con lui, lo libererò e lo renderò glorioso”.

Il Signore è mio Dio. Mi proteggerà. Non devo temere infortuni né disgrazie. Guardo la mia storia sacra.

Oggi ascolto la storia di Mosè:

“Mio padre era un Arameo errante; scese in Egitto, vi stette come straniero con poca gente e vi diventò una nazione grande, potente e numerosa. Gli Egiziani ci maltrattarono, ci oppressero e ci imposero una dura schiavitù. Allora gridammo al Signore, al Dio dei nostri padri, e il Signore udì la nostra voce, vide la nostra oppressione, il nostro travaglio e la nostra afflizione, e il Signore ci fece uscire dall’Egitto con potente mano e con braccio steso, con grandi e tremendi miracoli e prodigi, ci ha condotti in questo luogo e ci ha dato questo paese, paese dove scorrono il latte e il miele”.

Guardo la mia storia. Sono stato salvato. Non devo rinunciare a nulla per vivere fiducioso. Dio mi porta sul palmo della mano.

[1] J. Kentenich, Envía tu Espíritu
[2] Kentenich Reader Tomo 3: Seguir al profeta, Peter Locher, Jonathan Niehaus

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
tentazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni