Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Boom di vocazioni, le domenicane aprono un nuovo convento

Nashville Dominicans.
Condividi

Aumento costante delle vocazioni, così le suore domenicane di An Arbor (Michigan) si trasferiscono in Texas. Anche in Inghilterra, secondo un’indagine, vi sono varie e fiorenti congregazioni di religiose. Una positiva eccezione rispetto ai dati emersi nel recente Annuario Pontificio.

Secondo l’Annuario Pontificio 2019 appena pubblicato, continua la crescita dei cattolici nel mondo. Attualmente sono 1 miliardo e 313 milioni, pari al 17,7% della popolazione mondiale. Tuttavia, dal 2010 si è verificata per la prima volta una diminuzione del numero dei sacerdoti, passati da 414.969 nel 2016 a 414.582 nel 2017.

140 religiose, serve un nuovo convento.

Vi sono però alcune realtà che rappresentano una positiva eccezione. Ad esempio, le suore domenicane statunitensi, che in questi mesi stanno affrontando un problema. In seguito ad un boom di vocazioni giovanili la comunità è infatti arrivata a contare 140 religiose, così hanno dovuto lasciare il loro storico convento di Ann Arbor, nel Michigan, dove si erano stabilite nel 1997.

Dopo una ponderata scelta, avendo già due conventi in California e in Texas, le sorelle hanno scelto di aprire un nuovo convento a Georgetown, a venticinque miglia a nord di Austin (Texas). Si impegneranno, come sempre, nell’insegnamento delle scuole cattoliche.

«Man mano che la nostra presenza è cresciuta costantemente», hanno riferito le suore domenicane, «il nostro apostolato è fiorito, permettendoci di espandere il lavoro a cui Dio ci ha chiamato, lodare, benedire e predicare attraverso la catechesi, l’evangelizzazione e la testimonianza».

Comunità fiorenti in Inghilterra: “Hanno preso sul serio il Vaticano II”.

Secondo un’inchiesta del Catholic Herald, principale settimanale cattolico britannico, sono molti gli ordini religiosi femminili che stanno a loro volta letteralmente “esplodendo” di nuove vocazioni. Anche le religiose appartenenti alla comunità di Nostra Signora di Walsingham, ad esempio, hanno recentemente dovuto acquistare un nuovo noviziato per far fronte ai nuovi ingressi. Altre comunità fiorenti in Inghilterra sono le suore domenicane di San Giuseppe a Lymington (Hampshire), le sorelle di Maria Stella del Mattino a Grayshott (Hampshire) e le Suore Francescane del Rinnovamento a Leeds (Yorkshire).

La giornalista e storica Joanna Bogle ha visitato queste ed altre comunità, sottolineando alcune caratteristiche comuni. Ad esempio la comunione dei beni, l’unità nella quotidianità, la Messa come fulcro della giornata, l’assenza della televisione, la volontà di concentrarsi nell’aiuto alle famiglie e all’evangelizzazione dei giovani (piuttosto che l’insegnamento nelle scuole), attraverso ritiri spirituali ed attività extrascolastiche. Tutte queste fiorenti congregazioni, si legge, «prendono sul serio la richiesta del Concilio Vaticano II di un autentico rinnovamento che risponda ai bisogni specifici del nostro tempo».

QUI L’ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.