Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

9 donne esemplari per la Chiesa e il mondo

Condividi

Dall’inizio del cristianesimo a oggi, Dio ha suscitato donne che hanno orientato il suo popolo sulla Terra

C’è chi dice che la donna non abbia ruoli importanti nella Chiesa, ma dall’inizio del cristianesimo a oggi Dio ha suscitato donne che hanno orientato il Popolo di Dio, influenzando anche il corso del papato. Ecco 9 donne esemplari per la Chiesa.

1. La Vergine Maria

Mbolina / Shutterstock

“Che c’è fra me e te, o donna? L’ora mia non è ancora venuta” (Giovanni 2, 4), ha detto Gesù a sua Madre alle nozze di Cana, in occasione di un matrimonio a cui erano stati invitati entrambi. Cristo ha ascoltato sua madre, la prima donna ad accogliere il Signore e a motivare il primo miracolo noto della vita pubblica di Gesù.

I primi secoli del cristianesimo sono pieni di donne coraggiose che non hanno esitato a dare la vita per Cristo, incentivando gli altri cristiani a non vacillare quando arriva il momento di offrire la propria testimonianza di fede.

2. Santa Ildegarda di Bingen

HILDEGARDA BINGEN
EAST NEWS

Nel Medioevo la Chiesa non era più perseguitata, ma si viveva una cultura maschilista propria dell’epoca. Questo non rappresentò un impedimento per Santa Ildegarda di Bingen (1098-1179), religiosa benedettina di origine tedesca che arrivò ad avere una serie di visioni mistiche.

Ha scritto opere teologiche e di morale con notevole profondità, ed è stata dichiarata Dottore della Chiesa da Benedetto XVI nel 2012 insieme a San Giovanni d’Avila. La sua popolarità ha fatto sì che molte persone, tra vescovi e abati, le chiedessero consiglio.

“Quando l’Imperatore Federico Barbarossa causò uno scisma ecclesiale opponendo ben tre antipapi al Papa legittimo Alessandro III, Ildegarda, ispirata dalle sue visioni, non esitò a ricordargli che anch’egli, l’imperatore, era soggetto al giudizio di Dio”, ha affermato Papa Benedetto XVI nella sua udienza generale su questa santa nel 2010.

3. Santa Caterina da Siena

SAINT CATHERINE OF SIENA
Public Domain

In seguito sarebbe apparsa un’altra mistica e Dottore della Chiesa, Santa Caterina da Siena (1347-1380), che vestì l’abito del Terz’Ordine domenicano. A quell’epoca i Papi vivevano ad Avignone (Francia), e i romani si lamentavano di essere stati abbandonati dai loro vescovi, minacciando lo scisma.

Gregorio XI fece un voto segreto a Dio di tornare a Roma, e consultando Santa Caterina questa gli disse: “Mantenga la sua promessa fatta a Dio”. Il Pontefice rimase sorpreso perché non aveva raccontato a nessuno del suo voto, e in seguito il Santo Padre mantenne la sua promessa e tornò nella Città Eterna.

In seguito, durante il pontificato di Urbano VI, i cardinali si distanziarono dal Papa per il suo temperamento e dichiararono nulla la sua elezione, designando Clemente VII, che andò a risiedere ad Avignone. Santa Caterina inviò delle lettere ai cardinali esortandoli a riconoscere l’autentico Pontefice.

Scrisse anche a Urbano VI, esortandolo a sopportare i problemi con temperanza e gioia, controllando il suo temperamento. Santa Caterina andò a Roma su richiesta del Papa, che seguì le sue istruzioni. La santa scrisse anche ai re di Francia e Ungheria perché abbadonassero lo scisma e prese posizione in difesa del papato.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni