Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 29 Novembre |
San Francesco Antonio Fasani
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Brasile: stupore e indignazione di fronte alla sfilata blasfema di una scuola di samba

CARNAVAL

Reprodução / Youtube

Aleteia Brasil - pubblicato il 08/03/19 - aggiornato il 08/03/19

In una sfilata del Carnevale di quest’anno, la scuola di samba Gaviões da Fiel, collegata al club calcistico paulista Corinthians, ha presentato la figura del diavolo che sconfigge Sant’Antonio.

La rappresentazione del santo, tuttavia, si basa sulle caratteristiche tipicamente attribuite a Gesù Cristo nella sua Passione, il che ha suscitato un grande dibattito tra i cristiani. Secondo la “rilettura” della scuola di samba, è infatti con le caratteristiche di Gesù che il santo dei primi tempi del cristianesimo sarebbe stato sconfitto dal diavolo.

Un aspetto che ha offeso molti cristiani, che si sono espressi apertamente su Internet, è stato il momento in cui il presunto Sant’Antonio è caduto a terra con le braccia stese a forma di croce. È stato allora che l’interprete del diavolo ha imposto su di lui il suo tridente, in un atteggiamento vittorioso del male.

L’affermazione della scuola di samba per cui la figura caduta al suolo era quella di Sant’Antonio e non quella di Cristo non ha convinto i cristiani – anche perché nella stessa sfilata c’era un’enorme allegoria del santo rappresentato come un uomo calvo e con una veste lunga, senza alcuna somiglianza con l’altro personaggio, che aveva la corona di spine e un panno avvolto intorno ai fianchi.

carnevale 2019 Sant'Antonio Gesù Jesus
YouTube
Secodno la giustificazione della scuola di samba, queste due figure rappresenterebbero la stessa persona: Sant'Antonio

Cattolici ed evangelici hanno reagito con dure critiche sulle reti sociali. Tra i commenti con più ripercussioni ci sono quelli di due sacerdoti piuttosto amati dai brasiliani: padre Zezinho, molto famoso per le sue catechesi e le composizioni musicali cattoliche, e padre Gabriel Vila Verde, attivo su Facebook in difesa della fede e dei valori della famiglia e della vita.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni