Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconStile di vita
line break icon

Lavoro la “mia terra”, quando vedrò i frutti?

Stefanolunardi | Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 07/03/19

CACAO
KSenia Ragozina - Shutterstock

Ma Gesù non vuole che mi fermi alle categorie umane. Il frutto di tutto quello che faccio e che dono non è grazie a me. Non sono io a ottenerlo.

È Dio in me che dà un frutto infinito che io non riesco a vedere. Voglio credere di più alla gratuità di Dio, e non tanto alla ricompensa per i miei meriti.

Leggevo giorni fa: “I doni di Dio sono gratuiti non per sforzo umano, sono frutto della sua misericordia. Ricevere con cuore umile e povero. La religione cristiana è una religione non dello sforzo, ma della grazia. Piccoli e umili davanti a Dio” [1].

Una religione della grazia. Io lavoro solo la terra. Il frutto è di Dio. E il frutto più grande è che la mia anima è piena di Dio, della sua bontà. Il mio cuore si apre e si riempie della sua presenza.

La Bibbia dice anche che “dall’abbondanza del cuore parla la sua bocca”. Di cosa è pieno il mio cuore? Vorrei che contenesse cose buone. Sentimenti nobili. Bontà, misericordia, allegria.

Ma spesso provo rabbia, rancore, disprezzo, accidia, invidia. Sbocciano la pigrizia e la rilassatezza. Di cosa è piena la mia anima? Di me stesso. Della mia vanità. Del mio amor proprio. Del mio orgoglio.

Dei miei successi. È di questo che parlo. Quello che dico è ciò che ho dentro. Il male nella mia vita non viene da fuori. L’incubo nell’anima. E fa danno, innanzitutto a me. Mi fa male dentro.

“L’uomo buono dal buon tesoro del suo cuore tira fuori il bene, e l’uomo malvagio dal malvagio tesoro del suo cuore tira fuori il male”. I miei frutti sono buoni quando dentro di me c’è pace. Quello che esce sarà allora costruttivo. Edificante.

A volte mi trovo a dire quello che non desidero, e sorgono azioni che non ho mai voluto. Quello che il mio cuore ha dentro di sé.

Desidero che Gesù venga a pulirlo con il suo Spirito, e ponga fine a ciò che non è in ordine. E tiri via da dentro di me quello che non gli appartiene.

Sembra facile ma non lo è. Forse per questo vedo con più facilità il male negli altri. Mi concentro su quello che gli altri fanno male, e i miei frutti non sono buoni. Le mie azioni non danno vita, né speranza.

Vorrei avere un cuore più grande. Più docile al volere di Dio. Più vuoto di me per lasciarlo entrare.

Ma a volte mi lascio riempire da quello che non mi fa bene. Apro la porta dei miei sensi. Cerco quello che non mi porta né pace né tranquillità. Metto da parte il silenzio interiore, e non guardo solo quello che mi guarisce dentro. Mi riempio di immagini che non mi lasciano tranquillo, né in pace.

[1] Jacques Philippe, Se tu conoscessi il dono di Dio.

  • 1
  • 2
Tags:
lavoro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni