Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Novembre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconNews
line break icon

Resurrezione “fake” in Sudafrica suscita il dibattito sui falsi pastori

falsa ressurreição

Alph Lukau / Facebook

Aleteia - pubblicato il 06/03/19

Alcune organizzazioni religiose adducono “miracoli” in praticamente tutti i loro culti. Come identificare quelli veri?

Grazie a un video diventato virale nel mese di febbraio, in Sudafrica è stato sollevato un dibattito nazionale sulla spettacolarizzazione della religione e il suo uso come mezzo per ingannare gli incauti. Nel video in questione, si vede il pastore Alph Lukau che grida “Alzati!” a un uomo steso in una bara. Il presunto “morto” si alza e i fedeli celebrano la sua “resurrezione”.

Reazioni alla polemica

Tre agenzie funebri hanno aperto processi giudiziari contro la Alleluia Ministries International, l’organizzazione religiosa del pastore Lukau, adducendo danni alla loro reputazione, visto che la scena della “resurrezione” ha utilizzato la loro marca sulla bara e sui carri funebri per dare verosimiglianza all’“evento”.

Secondo il portale di notizie Sowetan, il gruppo religioso ha fatto un passo indietro nella sua affermazione dell’avvenuta resurrezione, dicendo che il “morto” era “vivo” quando è stato portato sul posto, e il che il pastore ha solo “completato il miracolo che Dio aveva già realizzato”.

L’hashtag #ResurrectionChallenge (Sfida delle Resurrezione) ha acquistato visibilità nelle reti sociali sudafricane come modo per ridicolizzare il caso, che non è il primo del Paese ad attirare l’attenzione pubblica su figure religiose che sostengono di aver realizzato fatti straordinari. Nel 2018, uno dei casi più celebri è stato quello di un pastore condannato per aver spruzzato dell’insetticida sui fedeli della sua chiesa per, a suo avviso, curare i malati di cancro e di Aids.

Cos’è un miracolo?

È molto comune che le organizzazioni religiose indipendenti proclamino “miracoli” in praticamente tutti i loro culti pubblici.

Oltre a questo, tra i cristiani in generale, anche cattolici, l’uso del termine “miracolo” è diventato piuttosto popolare di fronte a fenomeni che a prima vista sembrano “soprannaturali” ma che possono essere facilmente spiegati dalla scienza.

I miracoli sono invece fenomeni scientificamente inspiegabili che contraddicono le regole della natura per come le conosciamo. Sono quindi necessari studi scientifici dettagliati perché un fenomeno possa essere dichiarato ufficialmente inspiegabile.

La Chiesa cattolica segue criteri piuttosto rigidi per affermare un miracolo. I miracoli di guarigione, ad esempio, richiedono decenni prima di essere riconosciuti. I fatti devono essere studiati accuratamente da medici, rivisti da scienziati (nella maggior parte dei casi laici e perfino atei), esposti alle critiche pubbliche e solo dopo tutti gli studi scientifici la Chiesa svolge l’analisi teologica mediante il lavoro delle sue commissioni di esperti in Teologia.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
resurrezionesudafrica
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Pope Audience
Gelsomino Del Guercio
Corruzione in Vaticano, il Papa: "Non ho paur...
O Planeta que temos
Le 7 marche di cioccolato che sfruttano il la...
COQUI
Esteban Pittaro
L'ultima Messa di un sacerdote prima di esser...
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Toscana Oggi
Si può fare la Comunione senza essersi prima ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni