Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconFor Her
line break icon

Alabama: papà cita in giudizio clinica abortiva e casa farmaceutica per aborto del figlio

RYAN MAGERS

Waaytv.com

Paola Belletti - pubblicato il 06/03/19


ABORTO, CORPO, DONNA

Leggi anche:
La legge sull’aborto di New York è molto pericolosa per la salute della donna

In Alabama, invece, già dal 2013 e grazie ad un caso limite che ha portato ad una sentenza storica, si riconosce al bambino non ancora nato diritto alla tutela legale. Il caso riguardava due donne in stato di gravidanza che avevano assunto sostanze pericolose per la salute del bambino. Una in particolare aveva fumato sostanze stupefacenti tre giorni prima della nascita  del figlio, avvenuta prematuramente e seguita, dopo soli 19 minuti dalla sua morte per intossicazione da metanfetamine.

L’ 11 gennaio 2013 l’Alta Corte d’Alabama ha stabilito che i bambini non ancora nati sono protetti dalla legge della “messa in pericolo-chimico” dello Stato. Il caso riguardava due donne che hanno messo i loro bambini non ancora nati a rischio attraverso l’uso di droghe illegali durante la gravidanza. Una delle donne ha riconosciuto di aver fumato droghe tre giorni prima che suo figlio nascesse prematuramente, bambino poi morto solo dopo 19 minuti dal parto per intossicazione acuta da metamfetamina. Secondo la legge dell’ Alabama, è un delitto mettere in pericolo la vita di un bambino esponendo lui o lei se femmina, ad una sostanza chimica. Gli avvocati della donna hanno tentato di sostenere che la legge della “messa in pericolo chimico”  non si applica ai bambini non ancora nati, ma la Corte non si è dimostrata d’accordo: osservando che “l’unica area principale in cui viene negata ai bambini non ancora nati protezione giuridica è l’aborto, e che tale negazione è solo per i dettami della Roe v. Wade.” Stabilendo così di fatto che la legge fa riferimento anche ai bambini non ancora nati e dotandoli per così dire di un vero e proprio diritto di protezione. (vedi su Osservatorio Internazionale Card Van Thuan)

Forse non è solo un’impressione, forse il vento è cambiato e soffia più forte

Continuiamo a seguire gli sviluppi di questa storia; la parte citata in giudizio non è famosa nel mondo per mansuetudine e arrendevolezza. Vediamo quali mosse potranno giocarsi la clinica, i suoi dipendenti e la casa farmaceutica produttrice della pillola abortiva chiamati in giudizio da un padre modello classico, di quelli che i figli li vorrebbero vivi e non ammazzati su commissione e contro la sua volontà.

Non è detto che questo ragazzo e il suo giovane avvocato saranno dei nuovi Davide, ma è certo che il gigante Golia nemico della vita irrigidito nella sua fulgida armatura inizia a mostrare un certo impaccio nel muoversi. Forse davvero l’aria sta cambiando, forse è sempre più visibile nei suoi effetti più estremi il volto anti-umano della legge che liberalizza l’aborto. Forse più la trascinano alle sue estreme e logiche conseguenze più si rivela per quel che è: soppressione dell’innocente. E impoverimento di tutta l’umanità. A quante vite e intrecci di vite e imprese e storie abbiamo rinunciato Dio solo lo sa, ma sul serio.


FLORA GUALDANI

Leggi anche:
Flora Gualdani: salvare una vita è salvare un’intera generazione! (VIDEO)

  • 1
  • 2
Tags:
abortodifesa della vita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
ABORTION
Giovanna Binci
Ride, balla, abortisce e posta: teenager “celebra” ab...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni