Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconStorie
line break icon

Bimbo prematuro dato per morto “rinasce” qualche ora dopo

Aleteia - pubblicato il 05/03/19

Il direttore del reparto maternità in cui è nato dice che è un “miracolo”

Nel reparto maternità di Percy Boland, in Bolivia, un neonato ha provocato una vera rivoluzione. Si tratta di Dhilan Daren, che chiameremo “Lazzaro” in riferimento al personaggio biblico risuscitato da Gesù.

Il piccolo è nato dopo 26 settimane di gestazione ed è stato immediatamente dichiarato morto dai medici. La notizia ha suscitato ovviamente grande tristezza, ma quando i familiari stavano per mettere il bambino nella bara si sono resi conto che dava segni di vita.

Tutto è cambiato da un secondo all’altro, e hanno iniziato a sorgere le prime spiegazioni, tra le quali la “sindrome di Lazzaro”, ovvero la ripresa dell’attività cardiaca, fatto molto raro.

“Il bambino è nato senza segnali vitali, ovvero morto. I medici esperti in neonatologia sono molto attenti, e hanno dichiarato il decesso fetale. Lo hanno esaminato e [il bambino] era sempre morto. Dopo due ore lo hanno esaminato di nuovo e la situazione era la stessa. Era quindi un caso di morte. Da ciò deriva la spiegazione scientifica di casi come questo, che si sono verificati anche in altri Paesi. Ci sono casi di decessi fetali temporanei nei bambini prematuri. Gli stimoli esterni attivano i centri respiratori del sistema nervoso centrale e la persona torna in vita”, ha spiegato il direttore del reparto maternità, Federico Urquizu, a El Deber.

“L’unica cosa che possiamo dire alla popolazione è che si tratta di un miracolo”, ha aggiunto.

Il bambino si sta riprendendo, e in base agli ultimi bollettini medici è cresciuto e riceve il cibo e le cure necessari.

Le autorità sanitarie della Bolivia hanno avviato un’indagine per appurare se in questo caso ci sia stata negligenza da parte dei medici, visto che il bambino prematuro è rimasto per varie ore fuori dall’incubatrice.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
bimbo prematuroboliviarinascita
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni