Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconSpiritualità
line break icon

Superficialità vs perseveranza: per chi faccio le cose?

ragazza guarda lontano

Nako Photography | Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 04/03/19

Faccio le cose in modo superficiale. Voglio che non mi costino molto. E improvviso. O lascio tutto per l’ultimo momento. In fondo, non lo ritengo così importante.

E così passano le ore, e i giorni. Sprecando il tempo che Dio mi mette tra le mani. Vivo in un mondo confuso pieno di rumori, in cui non ho il tempo per fermarmi un momento.

Leggevo giorni fa: “Senza rumore l’uomo è febbrile, perduto. Il rumore, come una droga di cui è diventato dipendente, gli dà sicurezza. Con la sua apparenza festosa, è un turbinio che impedisce di guardarsi in faccia. L’agitazione diventa un tranquillante, un sedativo, una bomba di morfina, una forma di sonno, di onirismo inconsistente” [1].

Cerco il rumore che mi allontana dalle profondità della mia anima. Non mi sforzo di fare le cose dal più profondo del mio essere.

Lavoro e mi sforzo sulla superficie della mia vita. Ma non entro dentro. Non cerco il silenzio per lavorare con Dio. Per fare qualcosa di grande della mia vita senza bisogno del rumore. Senza cercare il rumore.

Quanto mi costa il silenzio! Vivo in questa tensione. Riversato sul mondo. Anelando allo stesso tempo a tornare al più profondo della mia anima.

Vivo fuori volendo tornare dentro. Vivo dentro cercando di uscire fuori. Una lotta costante. Ho bisogno del giusto equilibrio. Tra quello che sono e quello che sono chiamato ad essere.

Commenta padre Josef Kentenich: “Pensiamo al nostro sviluppo. Osserviamo in esso monti e valli. Quanto siamo lontani dall’amare con costanza e stabilità!” [2].

Cresco nel mondo di Dio. In modo costante. Dio sa quali sono le mie resistenze. Mi cerco in modo egoista.

Voglio che altri si sforzino, non io. Voglio che siano gli altri a fare. E io resto passivo al lato della strada.

Mi metto all’opera. Agisco con perseveranza. So che la vita si gioca nelle mie decisioni costanti.

Torno a scegliere di dare la vita per Gesù. Vale la pena di svuotarmi. La mia fatica non resterà mai senza ricompensa. Quando faccio tutto per Lui.

Come possono convivere in me desideri tanto opposti? Voglio dare la vita totalmente e poi conservarla, costi quel che costi.

Voglio amare gli altri per amore di Gesù, e mi ritrovo ad amarli per amore di me stesso, per paura di rimanere solo. La mia vita è così vana…

Il mio desiderio ultimo sembra superficiale. Io che mi credo tanto profondo. E spesso mi confronto con pensieri assurdi che mi tolgono la pace interiore.

Cerco dentro di me chi mi dà consolazione, mentre con l’altro me stesso cerco fuori di me idoli che plachino la mia sete di infinito. Non ci riesco e mi frustro.

Voglio arrivare alle cime lasciando le valli. La perfezione che Dio mi chiede ha a che vedere con l’amore. Un amore che si dona completamente. Che ama senza riserve. In modo costante e intimo. Un amore grande. È questo che desidero.

[1] Cardinale Robert Sarah, La forza del silenzio, 37
[2] Kentenich Reader Tomo 3: Seguir al profeta, Peter Locher, Jonathan Niehaus

  • 1
  • 2
Tags:
perseveranza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni