Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Da dove derivano le ceneri del Mercoledì delle Ceneri?

Fr Lawrence Lew, OP-CC

Philip Kosloski - pubblicato il 04/03/19

La loro origine le collega a un altro giorno importante del calendario liturgico

Nel Mercoledì delle Ceneri, le ceneri vengono poste sulla nostra fronte, spesso con l’esortazione “Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai”.

Da dove derivano quelle ceneri?

Se è possibile acquistarle presso un’impresa di forniture cattoliche, è più comune che le ceneri vengano fabbricate in parrocchia bruciando i rami di palma benedetti la Domenica delle Palme dell’anno prima, e in base al Diritto Canonico se ne deve disporre in modo idoneo, come per tutti gli oggetti sacri.

Un modo per disporre delle palme benedette è bruciarle. Questo naturalmente provoca delle ceneri, che vengono trattate in modi diversi nelle varie parti del mondo. Negli Stati Uniti vengono polverizzate finemente e mescolate ad acqua santa o a crisma per avere una pasta. In altre zone, le ceneri asciutte vengono messe sul capo dei fedeli, segno di lutto dell’Antico Testamento.

Usare le ceneri delle palme per il Mercoledì delle Ceneri collega l’inizio della Quaresima alla sua fine, in cui ricordiamo la passione, morte e resurrezione di Gesù Cristo. In questo modo, il periodo quaresimale inizia con la crocifissione e finisce con la crocifissione.

Questo processo ci ricorda la morte al peccato a cui dobbiamo sottoporci in Quaresima e che è attraverso la croce di Cristo che possiamo rinascere.

Tags:
cenerimercoledi delle ceneri

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
5
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni