Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 28 Febbraio |
Sant'Auguste Chapdelaine
home iconChiesa
line break icon

I consigli di San Giovanni Paolo II per una Quaresima di successo

JOHN PAUL II

Gerard Julien I AFP

Philip Kosloski - pubblicato il 27/02/19

È importante, e non sempre ci ricordiamo di darle la priorità

La Quaresima è uno splendido periodo di rinnovamento spirituale. Per molti secoli c’è stata l’abitudine di rinunciare a qualcosa nei 40 giorni di preparazione alla Pasqua. Spesso consiste nell’astenersi da cose come cioccolato o televisione, ma San Giovanni Paolo II aveva un’idea diversa delle cose a cui dovremmo rinunciare.

Nel suo primo messaggio per la Quaresima da Papa, nel 1979, scrisse: “Rinunciare non significa soltanto donare il superfluo, ma talvolta anche il necessario, come la vedova del Vangelo, la quale sapeva che il proprio obolo era già un dono ricevuto da Dio”.


ASH WEDNESDAY,WOMAN,ASHES

Leggi anche:
Perché in Quaresima non si recitano il «Gloria» e l’«Alleluia»?

In altri termini, se è nobile sacrificare le cose non essenziali della nostra vita, è anche importante dar via cose di cui abbiamo bisogno, donandole a chi si trova in una situazione peggiore.

Il Papa polacco estendeva questo concetto nel 1980, spiegando che “la vera compartecipazione, che è incontro con gli altri, ci aiuta a liberarci da quei legami che ci rendono schiavi e, poiché dobbiamo vedere nel prossimo i nostri fratelli e le nostre sorelle, ci fa anche riscoprire che siamo tutti figli dello stesso Padre, «eredi di Dio e coeredi di Cristo» (Rm 8,17), del quale possediamo le ricchezze incorruttibili”.

Giovanni Paolo II vedeva nella Quaresima un’opportunità per riempirsi di carità cristiana, facendo del bene ai membri più vulnerabili della società.

Nel 1981 ha rafforzato il suo messaggio, affermando che la Quaresima “è un tempo di verità che, come il Buon Samaritano, ci induce a fermarci sulla strada, a riconoscere il nostro fratello ed a mettere il nostro tempo ed i nostri beni al suo servizio in una condivisione quotidiana. Il Buon Samaritano è la Chiesa! Il Buon Samaritano e ciascuno di noi! Per vocazione! Per dovere! Il Buon Samaritano vive la carità. (…) Esaminiamoci con sincerità, franchezza e semplicità! I nostri fratelli sono là dove si trovano i poveri, i malati, gli emarginati, gli anziani. Che ne è del nostro amore? della nostra verità?”




Leggi anche:
Come amare la Quaresima quando ti terrorizza

Nella preparazione alla Quaresima, pensate a come potete servire i vostri fratelli e rinunciare a qualcosa, non solo a ciò che non è essenziale, ma anche alle cose fondamentali, riconoscendo la piaga di chi soffre accanto a noi.

Tags:
quaresimasan giovanni paolo ii
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
6
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni