Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconFor Her
line break icon

Solo guardando il mondo come miracolo nasce nel mio io qualcosa di miracoloso

GIRL, CAR, HAIR

averie woodard | Unsplash

Il peso specifico delle parole - pubblicato il 26/02/19

Basterebbe mettersi al fianco invece che stare al centro.Siamo sempre al centro. Ci dicono di centrare gli obiettivi, di guardarci allo specchio e credere nelle nostre potenzialità, di seguire i nostri sogni, di curarci sia fuori che dentro, ma il risultato è molto diverso da quello sperato. Ci guardiamo e ci comportiamo come se fossimo solo una massa di uomini e donne che corrono tutto il giorno trascinandosi dietro il proprio ego spropositato. Non pensiamo di poter essere altro, pensiamo di non meritarlo o forse siamo spaventati all’idea di scoprire che cosa c’è sotto l’ego che ha schiacciato la nostra essenza più vera. Tanta cura verso di noi, tanti tutorial di bellezza, tante diete per il nostro benessere.




Leggi anche:
“This is water!”, D. F. Wallace ai laureandi del Kenyon college insegna a rompere il guscio dell’ego (VIDEO)

A me sembra però che alla fine mi ritrovo in una bolla. Io e il mio ego che ci guardiamo e ci stimiamo, oppure in altri casi ci prendiamo a parolacce, dipende dai giorni, dagli ormoni e da un sacco di altre cose. E poi mi accorgo che a volte solo guardando quel fiore che si affaccia dal davanzale, o il rosso così intenso di quella fragola, si apre un mondo di fronte a me. Un mondo esterno che supera me stessa e il mio ego, un mondo fatto di miracoli.

FLOWER
Shutterstock-AUQTEE

Osservando questi miracoli sembra più facile far nascere qualcosa di miracoloso anche in me. Sembra più facile lasciare che l’amore mi cambi dentro. Rischiamo di essere decentrati tutta una vita e di non esserci mai posti le domande giuste. Rischiamo di vedere solo il nostro ego, e, siamo sinceri, non è sempre così bello e aitante. Ci saranno pure delle volte in cui ci siamo accorti di quanto terribili possiamo essere. Se rimaniamo in quella bolla rischiamo di spaventarci e non uscirne mai più. Proteggere la felicità e non cercarla si presenta alla nostra vita come un imperativo che ci sveglia dal pensiero che “io la mia felicità la devo trovare per forza da qualche parte”.




Leggi anche:
Tutto quello che non ho donato l’ho perso

Se non è oggi in quest’uomo, sarà domani in un lavoro più bello o aspetterò che accada qualcosa che mi sveli finalmente dove si era nascosta per tutto il tempo che affannata la cercavo. Probabilmente invece la nostra felicità ci attende fuori da quella bolla che ci siamo costruiti. Abbattere la bolla vorrebbe dire occupare il posto che ci spetta di diritto, dal quale è possibile custodire la bellezza immensa nel luccichio dello sguardo di chi ci ama, la meraviglia dei colori di tutte le stagioni, il nostro sorriso, la sensazione di pienezza che ci dà una boccata di aria fresca, il sapore del nostro dolce preferito e il profumo di un bacio sincero.




Leggi anche:
Un solo consiglio per la felicità di coppia? Ringraziare

Ascoltare questa canzone ha un potere immenso, ci accorgeremo, arrivati fino in fondo e attraversato il ponte, che è la Vita a pregarci di avere cura di Lei.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
amorecuramiracoli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni