Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Un trucco per stare meglio” make up gratis e consigli di bellezza alle pazienti oncologiche

[facebook url="https://www.facebook.com/CNABologna/videos/2395419177158850/" /]
Condividi

16 acconciatori ed estetisti a servizio delle donne malate di tumore del Policlinico Sant’Orsola di Bologna. Prendersi cura del proprio aspetto aiuta ad affrontare con più grinta la malattia!

“Un trucco per stare meglio. Make up in Oncologia” è il nome dello straordinario progetto della CNA Bologna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) in collaborazione con il Policlinico Sant’Orsola e con il sostegno dell’Associazione Loto onlus, che offre 16 tra acconciatori ed estetisti – associati alla Cna Bologna – che gratuitamente e volontariamente, una volta al mese offrono i loro servizi di make up e bellezza alle pazienti del reparto di Oncologia medica Zamagni (Repubblica).

Truccatori e parrucchieri a servizio delle donne malate di tumore

Dal 2011, anno di avvio dell’inziativa, ad oggi sono state più di 300 le pazienti che hanno usufruito dello speciale servizio. I volontari forniscono utili consigli per affrontare gli effetti tipici delle terapie oncologiche attraverso incontri mirati (veri e propri corsi di make up) così che le pazienti anche a casa possano replicare il trucco e prendersi cura del loro aspetto nella maniera più adeguata ed efficace (Cna).

Anni fa mi trovavo in ospedale per un piccolo intervento e conobbi Luciana, una maestra in pensione malata di tumore, con la quale condivisi la stanza durante il ricovero. Un pomeriggio venne a trovarmi mia zia, appassionata da sempre di trucchi e acconciature, e ci mettemmo tutte insieme a chiacchierare. Prima di andare via propose a Luciana di sistemarle i capelli, ne aveva pochi e disordinati per via del della chemioterapia. Le si illuminò il volto dalla gioia ed accettò immediatamente. Il giorno seguente bastò un pettine e un paio di forbici per accendere il suo sorriso. Pochi zac e Luciana si specchiò soddisfatta e piena di gratitudine.

Leggi anche: Caro cancro, ti scrivo per dirti grazie! Mi sono ammalata e ho ritrovato Dio

Vedersi belle… aiuta ad affrontare con più forza la malattia

Ho pensato a lei scoprendo questa bellissima inziativa, al suo sguardo felice, alle mani che si passava incredula sulla testa dopo che le ciocche di troppo erano state tagliate via. A volte basta vedersi in ordine, meno trascurate e “spente” per affrontare con più grinta le prove della vita e i momenti difficili. Mi colpisce non solo la gratuità del servizio offerto da questi professionisti ma gli effetti benefici che le donne ricevono: il sorriso, la gentilezza, la speranza e la bellezza che questi operatori attraverso la loro professione regalano alle pazienti spiegando come si effettua la manutenzione di una parrucca, mostrando come ridisegnare al meglio le sopracciglia cadute a seguito delle terapie o semplicemente come valorizzare gli occhi con un make up semplice ma d’effetto che magari si abbini ai colori del foulard che copre il capo.

Ai corsi di trucco anche il sostegno di una psicologa

È difficile accettare i cambiamenti fisici che la malattia e le cure determinano: la perdita dei capelli, un volto più spento, una pelle diversa. Per questo l’associazione Loto, impegnata nella lotta al tumore ovarico, collabora al progetto non solo invitando ai corsi di make up le pazienti, ma anche finanziando la presenza di una psicologa durante le sedute di trucco/acconciatura per gestire eventuali momenti di difficoltà.

“Aiutare le pazienti di oncologia? Con il loro coraggio sono loro ad aiutare noi”

Gli acconciatori e le estetiste volontari sono felici e soddisfatti di sostenere con il loro lavoro donne in difficoltà e raccontano di ricevere più di quello che offrono.

Leggi anche: “Ha il cancro”. Un pianto disperato e poi una forza nascosta è esplosa dentro me

“Mi sono sentita di nuovo bella”

In questo video Lorenza racconta la sua esperienza con la malattia, il pianto disperato di fronte alla perdita dei capelli, e poi la soddisfazione di partecipare al corso di make up e acconciatura che l’ha aiutata a riscoprirsi e a sentirsi di nuovo bella.

Un applauso a tutti i volontari che a colpi di cipria e rossetto, con professionalità e tenerezza, rendono ancora più belle le donne che si affidano alle loro mani magiche 🙂

Leggi anche: La bellezza femminile nelle ferite dell’anima e del corpo (VIDEO)

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni