Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’ecografia di un bambino al terzo trimestre di gravidanza verrà trasmessa a Times Square

ECOGRAPHY
Gagliardiimages - Shutterstock
Condividi

Un gruppo pro-life progetta un evento il 4 maggio a New York City

Dopo l’approvazione di una legge a New York che permette l’aborto fino al momento della nascita, un gruppo pro-life vuole trasmettere a Times Square un’ecografia live 4-D di un bambino al terzo trimestre di gravidanza.

L’ecografia, che verrà trasmessa su un maxischermo nell’evento organizzato il 4 maggio da Focus on the Family, sarà accompagnato da musica live e oratori a favore dei bambini ancora non nati.

“Vogliamo riempire Times Square di americani pro-life, e ci saranno musica live, oratori avvincenti e ispiratori e, cosa migliore di tutte, un’ecografia live 4-D trasmessa su un grande schermo digitale in Times Square, mostrando in modo efficace al mondo che un bambino nel ventre materno è pienamente umano e dovrebbe avere la possibilità di nascere”, ha annunciato Focus on the Family.

“Non c’è possibilità di dire ‘Quello non è un bambino’. Lo è, è un bambino, e vogliamo che tutti se ne rendano conto”, ha detto Jim Daly, presidente di Focus on the Family, a CBN News.

L’evento, intitolato Alive from New York, è l’apice della campagna del gruppo See Life Clearly, e vi si attende la partecipazione di sostenitori pro-life di tutto il Paese.

Oltre all’evento di Times Square, come parte della campagna, l’organizzazione sta riunendo firme per un manifesto pro-life da presentare alla Casa Bianca e al Congresso e raccogliendo fondi per rendere l’ecografia disponibile per tutte le donne che stanno pensando di abortire. Secondo il gruppo, negli ultimi 15 anni questa iniziativa ha salvato circa 425.000 bambini.

Il Reproductive Health Act di New York, approvato il 22 gennaio, permette l’aborto “in qualsiasi momento quando è necessario per proteggere la vita o la salute di una donna”. I sostenitori pro-life sostengono che faciliterà l’aborto tardivo. La “salute” della madre della formulazione si riferisce alle condizioni mentali o emotive così come alla salute fisica.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni