Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Gesù stesso ci ha donato una preghiera per la conversione di un amico o un familiare

THE CRUCIFIXION
Condividi

Nostro Signore ha detto a Santa Faustina che avrebbe garantito la grazia della conversione a chiunque avesse recitato questa preghiera con fede

Tutti noi conosciamo qualcuno, un amico o un familiare, che sta cercando di rimanere lontano da Dio. Per quanto vogliamo influenzarlo con le nostre parole o le nostre azioni, insiste a tenerLo fuori.

La nostra ultima risorsa (che poi dovrebbe anche essere la prima) è pregare per quella persona, chiedendo a Dio di effondere le sue grazie su di lui/lei.

Un modo per farlo è recitare questa preghiera rivelata a Santa Faustina da Gesù stesso.

La santa ha sperimentato molte visioni mistiche di Gesù, e in una di esse Egli le ha suggerito quanto segue:

Oggi Gesù mi ha detto: “Desidero che tu conosca più profondamente l’amore che arde nel Mio Cuore per le anime, e che tu lo capisca quando mediti sulla Mia Passione. Invoca la Mia misericordia a favore dei peccatori; desidero la loro salvezza. Quando reciti questa preghiera con cuore contrito e con fede per conto di qualche peccatore, gli donerò la grazia della conversione. La preghiera è questa: O Sangue ed Acqua che scaturisci dal Cuore di Gesù, come sorgente di misericordia per noi, confido in Te”.

È una preghiera semplice, che invoca la misericordia di Dio su un’anima in particolare.

Va notato che la preghiera non garantisce la conversione a chiunque la reciti meccanicamente. Come qualsiasi altra preghiera, la sua efficacia si basa su un “cuore contrito”. In altre parole, un cuore che ha fede come un granello di senape, che crede davvero che Dio possa operare miracoli nell’anima di una persona.

Al di sopra di tutto, dovremmo ricordare che è Dio che muove i cuori, e nonostante le nostre migliori intenzioni non possiamo convertire tutti. È territorio di Dio.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni