Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il gesto pieno di umanità di un arbitro nei confronti di un bambino Down

LIGAMX
Condividi

Nel campionato messicano, un bimbo Down che cercava di inviare un messaggio in uno stadio gremito era nervoso, e allora...

Chi ha detto che gli arbitri di calcio non possono avere dei tifosi? E cosa succederebbe se un giorno iniziassero a segnare dei goal?

In Messico, un arbitro è stato applaudito da un intero stadio dopo che ha fatto un “goal” che ha lasciato tutti stregati. Ovviamente non è stato come quelli che conosciamo, ma di un altro tipo – un gesto che va al cuore ed emoziona fino alle lacrime.

Tutto è iniziato quando un bambino con la sindrome di Down, che doveva leggere un messaggio davanti a migliaia di persone in mezzo a un campo da gioco, si è avvicinato all’arbitro Eduardo Galván e ha iniziato a titubare perché era nervoso.

Vedendo che il piccolo non riusciva ad andare avanti nella lettura, l’arbitro gli si è avvicinato e lo ha aiutato a completare la frase.

“Ce la fai, tranquillo, ce la fai”, gli diceva.

“Gioca pulito e tifa per la tua squadra”, è riuscito infine a dire il bambino.

“Bravo, campione!”, ha risposto l’arbitro.

Il messaggio è arrivato a tutti, e l’arbitro è diventato molto amato sulle reti sociali. Goal!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni